Martedì 01 Marzo 2016 - 12:00

Allegri: Per scudetto è lunga, vogliamo finale Coppa Italia

Alla vigilia della semifinale di ritorno con l'Inter il tecnico della Juventus annuncia la coppia d'attacco con Zaza e Morata

Massimiliano Allegri e Simone Zaza

 "Il risultato di ieri è andato a nostro vantaggio ma mancano ancora 11 partite e bisogna cercare di vincerne ancora per arrivare allo scudetto". Così Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Inter. "Il Napoli può ancora arrivare a 91 punti, la Roma a 86 come la Fiorentina. Quindi bisogna intanto andare a Milano per prenderci la finale di Coppa Italia, poi penseremo alla partita con l'Atalanta", ha aggiunto. Sempre a proposito del duello scudetto con il Napoli, Allegri getta acqua sul fuoco. "Finchè la matematica non dice il contrario dobbiamo restare concentrati, c'è tutto un finale di stagione da giocare ma per ottenere risultati non bisogna pensare di aver già vinto", ha dichiarato il tecnico bianconero. "La Juve non ha ancora vinto lo scudetto, mancano ancora tanti punti e il campionato è ancora tutto aperto. Roma e Fiorentina possono ancora inserirsi", ha ribadito Allegri. Sul record di imbattibilità di Buffon, il tecnico juventino ha dichiarato: "Domani gioca Neto ma Gigi sono 20 anni che fa cose straordinarie, non ci sono più parole".
 

OBIETTIVO FINALE COPPA ITALIA. "E' vero che all'andata abbiamo vinto 3-0 ma in 90' può succedere di tutto", ha sottolineato Allegri."E' una partita da interpretare nei migliore dei modi, perdere non va mai bene anche se poi dovessimo qualificarci. Loro sono una squadra tecnica davanti,  giocheranno una gara di attacco e ci sarà da battagliare. Non sarà assolutamente una gara semplice", ha aggiunto il tecnico bianconero.

ZAZA E MORATA. "Contro l'Inter "in avanti potrebbero giocare Zaza e Morata". Così Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, nella conferenza stampa alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Inter. Per quanto riguarda l'infortunio di Chiellini, il tecnico bianconero ha spiegato: "Farà  gli esami stamattina e dopo mi diranno quanti giorni avrà bisogno. Nella vita bisogna osare, domenica ha giocato perchè stava bene. Vediamo ora cosa ha e poi valuteremo". Per quanto riguarda la formazione di domani, Allegri non si è sbilanciato anche se qualche indicazione l'ha fornita: "Stanno tutti bene, Rugani sta crecendo e giocare un po' di partite gli farà bene. Barzagli potrebbe riposare, devo valutare. Evra ha dei problemi familiari, rientrerà stasera e non sarà disponibile per la gara di domani". Capitolo centrocampo. "Pereyra potrebbe essere della partita ma dipende da come giocheremo se con i tre in difesa o con un trequartista dietro le due punte. Marchisio oggi proverà ad allenarsi, se sta bene sarà a disposizione", ha spiegato. "Non mi farò condizionare dai diffidati, se ci saranno squalificati in finale eventualmente giocheranno altri come è già accaduto in passato", ha concluso Allegri.

 

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Champions League - Juventus vs Sporting CP

Calcio, cercasi vera Juve disperatamente. Allegri: "Il carattere non deve mancare"

La squadra campione d'Italia e vicecampione d'Europa non scoppia proprio di salute

Champions League - Juventus vs Sporting CP

Champions, le pagelle di Juve-Sporting 2-1: Pjanic ok, Alex Sandro da dimenticare

Mandzukic si salva trovando il gol della vittoria, Dybala sottotono

Champions League, Manchester City vs Napoli

Catalogna, Guardiola dedica la vittoria del City a indipendentisti in prigione

Jordi Sanchez e Jordi Cuixart sono in carcere per sedizione