Mercoledì 11 Gennaio 2017 - 15:45

Jobs act, Camusso: Su decisione Consulta valutermo ricorso a Corte Europea

"Su referendum pressione senza precedenti". E i voucher? "Sono strumento malato"

Job act, Camusso: Su decisione Consulta valutermo ricorso a Corte Europea

"Continueremo la nostra iniziativa contrattuale e valuteremo di ricorrere alla Corte Europea, perchè siamo convinti di aver rispettato le regole". Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, durante una conferenza stampa dopo la decisione della Consulta di bocciare il quesito referendario per abolire il Jobs Act relativamente all'articolo 18.  "Non è che il giudizio della Corte di oggi fermi la battaglia sull'insieme della questione dei diritti". 

"Inizia una campagna elettorale grande e impegnativa" sui due quesiti referendari ammessi dalla Corte costituzionale e "da oggi chiederemo tutti i giorni di fissare la data in cui si vota".  
Camusso ha sottolineato: "Abbiamo notato in questi giorni che c'e' stato un dibattito intenso sui quesiti referendari, che, a nostra memoria, non ci ricorda precedenti di analoga quotidiana pressione rispetto a come si sarebbe dovuto decidere". 

La Cgil utilizza in voucher "l'equivalente di 3 persone e mezzo all'anno" secondo dati forniti dall'Inps. Lo ha precisato Camusso, per rispondere alla critiche che erano piovute sul suo sindacato. I voucher sono "uno strumemto malato" e "da azzerare". Il loro utilizzo dovrebbe comunque "presupporre l'esistenza di un contratto". La Cgil "rinnova formalmente la richiesta all'Inps" di rendere pubblica la lista delle grandi aziende che utilizzano i voucher. Così la segreteria ricordando che l'Inps "ha snocciolato dati" sul suo stesso sindacato e sulla Cisl, quindi dovrebbe essere in grado di farlo anche per altri enti.

Camusso si è detta pronta a a collaborare con i parlamentari per modifiche radicali ai voucher. "La Cgil sa bene che il Parlamento può intervenire in maniera coerente al quesito referendario sui voucher", per evitare una consultazione popolare, ma in quest'ottica non si può "mantenere la natura dello strumento" con "piccole modifiche".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - Voto di fiducia al governo Conte

Cdp, c'è l'accordo sulle nomine: l'ad sarà Fabrizio Palermo. Fumata bianca dopo il vertice a Palazzo Chigi

Sbloccato l'impasse. Di Maio: "L'intesa è un'ottima notizia". Tria incassa la nomina desiderata al Tesoro: Rivera nuovo dg

Camera dei Deputati - Interpellanze urgenti

Ilva, Di Maio: "Procedura di gara un pasticcio. Avvierò un'indagine e chi ha sbagliato ne risponderà"

Calenda replica: "Responsabilità è mia, non ho bisogno di inventare 'manine'. Annulla la gara se la ritieni viziata"

Salvini querela Saviano. Lo scrittore: "Punito dissenso, bisogna reagire"

“Provi piacere a vedere bimbi morti in mare” la frase che ha scatenato l'ira del ministro

Governo, sulle nomine è stallo. E il vertice da Conte salta

Si arena la trattativa su Cassa depositi e prestiti: doppio veto M5S-Lega su Dario Scannapieco