Sabato 14 Gennaio 2017 - 23:30

Holliday non sarà a cerimonia Trump: Chiedo scusa a comunità gay

I fan della star avevano protestato dopo la notizia della sua partecipazione

Jennifer Holliday non canterà a cerimonia Trump: Chiedo scusa a comunità gay

La cantante Jennifer Holliday ha cancellato la sua partecipazione alla cerimonia di insediamento del presidente eletto degli Usa Donald Trump, che avrà luogo il 20 gennaio, e ha chiesto scusa ai suoi fan della comunità Lgbt per aver accettato l'invito. È quanto si legge in una lettera aperta, ottenuta dal sito di TheWrap, a firma della stella delle 'Dreamgirls'. Di fronte alla comparsa del suo nome tra coloro che prenderanno parte alla cerimonia, i fan della cantante, che hanno sempre avuto una relazione speciale con la comunità omosessuale, hanno manifestato scontento. "La mia unica possibilità ora - ha detto - dev'essere quella di stare vicino alla comunità Lgbt e dichiarare in modo univoco che non canterò al concerto di insediamento né in altre celebrazioni". La comunità Lgbt, aggiunge, "è stata la principale responsabile della nascita della mia carriera" e le "sono profondamente debitrice. Mi avete amato fedelmente e in modo incondizionato".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Russia, ragazzo assalta scuola con ascia e molotov: sette feriti

Arrestato l'aggressore, un adolescente di circa 15-16 anni

Maltempo nord Europa, disagi e 9 morti: ripartono i treni in Germania

Paesi bloccati a causa della tempesta Friederike. In Belgio raffiche di vento oltre i 100 chilometri orari

Cile, Papa incontra vittime regime di Pinochet: "Ci aiuti a trovare i desaparecidos"

Francesco ha ricevuto una lettera che racconta la lotta per ritrovare i detenuti scomparsi

Il maltempo si abbatte sul Nord Europa: 8 morti e caos trasporti

In tilt stazioni ferroviarie e aeroporti in Germania, Belgio e Paesi Bassi