Giovedì 17 Marzo 2016 - 10:45

Jennifer Garner protagonista di 'Miracles from Heaven'

L'attrice, ex moglie di Ben Affleck, nel film è madre di una bimba con una rara malattia

Jennifer Garner protagonista di 'Miracles from Heaven'

La guarigione miracolosa di una bambina da una grave malattia è il punto centrale del nuovo film interpretato da Jennifer Garner, 'Miracles from Heaven'. Diretto dalla regista messicana Patricia Riggen, 'Miracles from Heaven' si ispira alla storia realmente accaduta della famiglia Beam, originaria del Texas, e affronta dal punto di vista religioso questioni come legami familiari ed eventi inspiegabili. Quando Christy (Jennifer Garner) scopre che sua figlia Anna, 10 anni, soffre di una rara malattia, praticamente incurabile, che colpisce l'apparato digerente, non si dà pace. Comincia così un'instacabile lotta della madre per trovare una soluzione e curare la figlia. Dopo uno strano incidente, però, avviene un miracolo straordinario che la porta a una guarigione sorprendente che lascia disorientati i medici specialisti.

La madre Christy Beam ha scritto un libro in cui ha raccontato la sua esperienza e ora l'attrice Jennifer Garner ha il compito di portare la sua voce e il suo volto sul grande schermo nel film che ha debuttato ieri sera nelle sale americane. Nel cast anche Queen Latifah, Marin Henderson e la piccola Kylie Rogers. Parlando con i media, Garner ha detto che la stretta relazione tra madre e figlia è stato uno degli aspetti che l'hanno attirata di più nella storia. "Non devo guardare molto lontano per pensare a cosa prova una vera madre, perché molte madri sono sedute accanto ai loro figli in ospedale e pregano Dio", ha detto l'attrice che è mamma di tre figli, nati dal matrimonio con l'attore e regista Ben Affleck.

Jennifer, inoltre, si è detta "una persona di fede" e il film le ha ricordato che "la religione non è politica" ma "qualcosa da offrire ai propri figli che potranno poi mantenerla nelle loro vite o andarci contro". La regista ha sottolineato che la religione in questo film ha un ruolo cruciale. L'obiettivo è di essere "rispettosi" con una storia che è "un viaggio nella fede". "Sono cresciuta in una famiglia cattolica messicana e la fede è parte di me - ha aggiunto la regista -, come madre capisco anche che la fede gioca un importante ruolo quando si attraversano difficoltà".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cinema, nasce categoria film "non adatti ai minori di 6 anni"

Nuove tutele per i più piccoli: anche le pubblicità in sala dovranno adattarsi

FILE PHOTO: John Lasseter Chief Creative Officer of Walt Disney and Pixar Animation Studios during the North American International Auto Show in Detroit

Molestie, il capo della Pixar John Lasseter lascia per sei mesi: "Chiedo scusa"

Due collaboratori a "Toy Story 4" avrebbero lasciato il progetto dopo una serie di avances non gradite

Premiere di "The Promise" a Los Angeles

Molestie, una fan accusa Stallone ma lui nega: "Storia ridicola e falsa"

La donna ha dichiarato che, nel 1986, l'attore la costrinse ad avere un rapporto sessuale a tre

Molestie, accuse a Sylvester Stallone: fan 16enne costretta a rapporto a tre

La violenza - riporta il Daily Mail - sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas nel 1986, quando l'attore lavorava ad 'Over the Top'