Giovedì 12 Ottobre 2017 - 11:30

James Van Der Beek: "Anche io vittima di molestie sessuali all'epoca di Dawson's Creek"

L'attore racconta: "Il mio sedere è stato afferrato da uomini molto potenti"

An Evening with "Happy Endings" and "Don't Trust..."

Dopo le denunce di moltissime attrici (tra cui anche Asia Argento) di aver subito molestie o abusi da parte di Harvey Weinstein, molti uomini del mondo dello spettacolo hanno mostrato comprensione e vicinanza. Ad esempio Ben Affleck si è interrogato su quale sia il giusto modo di proteggere le proprie colleghe, mogli, figlie o sorelle. Ma nessun altro è vicino a queste donne quanto James Van Der Beek.

Il protagonista della serie tv Dawson's Creek ha rivelato di essere stato anche lui vittima di molestie sessuali agli inizi della sua carriera. L'attore, che oggi ha 40 anni, ha affidato la confessione a una serie di tweet, nei quali condannava l'atteggiamento di chi ha criticato le donne che avevano parlato delle molestie subite dal produttore di Hollywood. "Comprendo la vergogna e l'impotenza" di chi ha subito abusi, ha scritto l'attore, spiegando di essere stato "bersaglio di uomini anziani quando ero molto giovane". Letteralmente Van Der Beek racconta che il suo sedere "è stato afferrato da uomini molto potenti".

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

New James Bond film

Danny Boyle non dirigerà il nuovo James Bond: "Divergenze creative"

L'annuncio sul sito ufficiale da parte dei produttori e dello 007 Daniel Craig

TOPSHOT-COMBO-FILES-US-ASSAULT-ARGENTO-HARASSMENT

Asia Argento nega le molestie: "Nessun rapporto sessuale. Pagato Bennet perché smettesse di perseguitarmi"

L'attrice spiega che "era solo un amico" e che, a un certo punto aveva cominciato a fare richieste. Con Anthony Bourdain (lo chef morto suicida) "decidemmo di tacitarlo così"

Premiere di Molly's Game a Londra

Idris Elba prossimo James Bond? L'attore alimenta le voci su Twitter

Un cinguettio semplice, ma molto significativo

GERMANY-BERLINALE-FILM-CHATRIAN

Locarno Festival, Pardo d'oro al regista singaporeano Yeo Siew Hua per A land imagined

Tra i grandi ospiti di quest'anno Ethan Hawke e Ted Hope, Meg Ryan, Bruno Dumont e la masterclass di Kyle Cooper