Sabato 08 Luglio 2017 - 21:30

Ivanka Trump prende il posto del padre al tavolo durante bilaterali

Quando si è assentato temporaneamente dalla plenaria per incontrare la premier May e il presidente cinese Xi Jinping

Ivanka Trump prende il posto del padre al tavolo durante bilaterali

La figlia del presidente Usa Donald Trump, Ivanka Trump, ha occupato oggi in due occasioni il posto del padre nelle sessioni del vertice dei leader del G20 ad Amburgo. È quanto emerge da un'immagine dell'incontro che è stata diffusa e dalle testimonianze raccolte dalla stampa tedesca. Ivanka Trump, che è consigliera della Casa Bianca, si è seduta nel posto riservato al padre al tavolo principale del summit quando il presidente Usa si è assentato temporaneamente dalla plenaria per due incontri bilaterali: quello con la premier britannica Theresa May e quello con il presidente cinese Xi Jinping. Solitamente in questo tipo di riunioni qualche alto rappresentante occupa il posto di un capo di Stato o di governo quando non è presente, ma in questo caso la cosa particolare è che si trattava appunto della figlia di Trump, che però non ha preso la parola in assenza del padre. .

Prima di queste sessioni plenarie del G20, Ivanka Trump aveva partecipato a un forum per promuovere l'empowerment delle donne nelle economie in via di sviluppo. Il presidente Usa si è unito per breve tempo a questo incontro e si è detto "molto orgoglioso" del lavoro compiuto dalla figlia, assicurando che lo è "dal primo giorno" perché è "una campionessa". "Se non fosse stata mia figlia sarebbe stato più facile per lei. Forse avermi come padre è l'unica cosa cattiva che ha", ha ironizzato Trump.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Spagna, la policia nacional lascia le città catalane

Barcellona, 34enne italiano morto accoltellato durante una rissa

È deceduto in ospedale, dove era arrivato in stato critico

Isabell e Preble: morire insieme dopo 71 anni di matrimonio

Una storia americana: si sposarono nel 1946, hanno vissuto sempre vicini e se ne sono andati a poche ore di distanza l'uno dall'altra

The Argentine military submarine ARA San Juan and crew are seen leaving the port of Buenos Aires

Sottomarino scomparso: ci fu esplosione in zona ultimo segnale

Un "rumore" era stato registrato circa tre ore dopo l'ultima comunicazione avuta con il mezzo disperso dal 15 novembre

Ratko Mladic

Chi è Ratko Mladic: 'macellaio' di Srebrenica e assedio Sarajevo

L'ex generale è stato condannato per genocidio e crimini contro l'umanità