Lunedì 19 Giugno 2017 - 13:15

Ius soli, Becciu: Riconoscere diritto cittadinanza e dignità persone

Ieri Galantino contro chi cambia idea "per paura di perdere voti"

Ius soli, Becciu: Riconoscere diritto cittadinanza e dignità persone

"Personalmente noi vorremmo che si riconoscesse la dignità delle persone che arrivano in Italia e quindi a chi nasce qui venga riconosciuto il diritto della cittadinanza". A dirlo l'arcivescovo Angelo Becciu, sostituto della Segreteria di Stato, a margine della presentazione del libro 'Francesco il papa americano', riguardo al dibattito sullo ius soli.

Pur riconoscendo che al momento il Vaticano ufficialmente "non si è espresso", Becciu ha ribadito che "rispettiamo il Parlamento. Come Chiesa siamo vicini a chi è nella debolezza e ha bisogno di essere protetto".

Ieri sul tema si è espresso con durezza anche monsignor Galantino. "Quello che mi preoccupa è che partiti o formazioni politiche che hanno sempre lavorato diversamente ora stiano temendo di perdere voti. Questo è pericolosissimo: inseguire qualcun altro solo per rincorrere il successo vuol dire non fare politica, ma fare soltanto il proprio interesse", ha detto il segretario della Cei.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Omicidio Esposito, pena ridotta a 16 anni in appello per De Santis

Omicidio Esposito, pena ridotta a 16 anni in appello per De Santis

Era stato condannato a 26 anni in primo grado per la morte del tifoso del Napoli

Consip, Woodcock e Sciarelli indagati dalla procura di Roma per 'fuga di notizie'

Consip, Woodcock e Sciarelli indagati dalla procura di Roma per 'fuga di notizie'

Inchiesta per violazione del segreto d'ufficio: atti relativi all'indagine sarebbero finiti sul 'Fatto Quotidiano'

Torino, donna senza lavoro si dà fuoco: è ricoverata in gravi condizioni

Torino, donna senza lavoro si dà fuoco davanti Inps: è grave

E' successo davanti alla sede di corso Giulio Cesare. Le ustioni peggiori si trovano sul torace, braccia e volto

Il Papa ai cardinali: Non siamo gerontocrazia ma nonni sognatori

Il Papa ai cardinali: Non siamo gerontocrazia ma sognatori

Il Pontefice in Vaticano: "Chi lo dice non ci vuole bene, è una beffa"