Giovedì 30 Marzo 2017 - 14:30

Italiani uccisi in Libia: chiesto rinvio giudizio per vertici Bonatti

Salvatore Failla e Fausto Piano morirono il 2 marzo 2016 durante un trasferimento mentre erano sotto sequestro

Italiani uccisi in Libia: chiesto rinvio a giudizio per vertici Bonatti

La procura di Roma chiede il rinvio a giudizio per cinque dirigenti della Bonatti spa, e la stessa azienda di Parma, nell'ambito di una tranche dell'inchiesta sulla morte dei tecnici Salvatore Failla e Fausto Piano, avvenuta in Libia il 2 marzo dello scorso anno durante un trasferimento mentre erano sotto sequestro, con altri due colleghi. Il rapimento dei quattro tecnici della Bonatti avvenuto in Libia il 19 luglio del 2015, secondo il pm Sergio Colaiocco che coordina l'indagine, poteva essere evitato se l'azienda avesse attuato le misure di sicurezza previste per chi lavora in quell'area. Per cinque dirigenti dell'azienda, tra i quali il presidente Paolo Ghirelli e il responsabile per la Libia Dennis Morson, e per la stessa Bonatti la procura ipotizza il reato di 'cooperazione colposa' nell'omicidio dei due tecnici.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Era in vacanza con la famiglia ed era responsabile del marketing e delle vendite di Tom's Hardware Italia

Morto a 17 anni Andrea Pace, talento di Junior Masterchef (Foto tratta da Facebook)

Morto a 17 anni Andrea Pace, talento di Junior Masterchef

Aveva 17 anni. La sorella: "Il nostro nucleo familiare si è spezzato, un uccellino è caduto dal nido"

Omicidio Suicidio a Dogaletto di Mira

Rimini, tirano calci a donna nera incinta: Ti facciamo abortire

È accaduto a Rimini, i due giovani responsabili sono stati arrestati

FILE PHOTO: Trams pass by Melbourne's city skyline in Australia's second-largest city

Melbourne è la città più vivibile al mondo: l'Italia è 43esima con Milano

La città australiana detiene il primato da sette anni