Sabato 02 Dicembre 2017 - 13:45

Italia sotto zero e neve a bassa quota: rischio ghiaccio

Molto freddo al Nord, ma presto la perturbazione toccherà anche il Sud

Neve a Torino

Un weekend gelato con nevicate anche a bassa quota e rischio ghiaccio. La perturbazione si è abbattuta oggi sul Nord Italia, con Torino che si è risvegliata sotto la neve, ma nei prossimi giorni il freddo si sposterà al Sud. "La prima perturbazione di dicembre che ha raggiunto il Nord Italia e la Sardegna con il suo carico di aria fredda - spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo - sarà responsabile nel fine settimana di condizioni di tempo a tratti perturbato al Centro-Sud, mentre per le regioni settentrionali è atteso un rapido miglioramento che porterà ad una domenica fredda ma soleggiata. In particolare all'alba le temperature saranno diffusamente sotto lo zero anche in pianura con punte fino a -5, -8 gradi nelle aree innevate del Piemonte, dove ci sarà un elevato rischio di ghiaccio. Nella prima parte della prossima settimana si assisterà a un generale miglioramento grazie all'aumento della pressione che garantirà un tempo stabile, per lo più soleggiato. Solo lunedì la coda della perturbazione determinerà una residua instabilità su parte delle regioni meridionali e della Sicilia. In settimana le temperature diurne saranno in risalita. Nelle notti, invece, complici le schiarite e l'aria fredda affluita, le temperature continueranno a scendere al di sotto dello zero al Nord e, localmente, nelle zone interne del Centro con conseguenti gelate, più intense nelle aree innevate del Nord-Ovest. Secondo le attuali proiezioni, verso la fine della settimana si profila invece un nuovo peggioramento."

Loading the player...

PREVISIONI PER SABATO Al mattino ancora nevicate fino a bassa quota tra basso Piemonte e vicino entroterra ligure di Ponente, in graduale esaurimento nel primo pomeriggio con gli ultimi fenomeni tra le Alpi occidentali, il cuneese e l'estremo Ponente ligure. Al Nord-Est tendenza a schiarite. Qualche temporanea apertura anche in Sardegna, nel pomeriggio, ma con nuovi rovesci e temporali nella prossima notte nel sud dell'isola. Al Centro-Sud e in Sicilia nuovo graduale peggioramento con piogge o rovesci anche temporaleschi a iniziare dal settore tirrenico e dalla Sicilia occidentale. Locali nevicate inizialmente sull'Appennino tra l'Emilia e le Marche, dalla sera sull'Appennino centro-meridionale con quota oltre 800-1.100 metri. Temperature massime senza variazioni di rilievo. Venti da moderati a forti su alto Adriatico, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana e mari di ponente.

PREVISIONI PER DOMENICA La perturbazione si sposterà verso Sud-Est, interessando ancora buona parte del Centro-Sud. Precipitazioni anche a carattere di rovescio o isolato temporale potranno ancora interessare il sud e l'est della Sardegna, la Sicilia occidentale, il settore tirrenico tra basso Lazio, Campania e Calabria, il settore adriatico tra Abruzzo e Puglia.

Un po' di neve potrà cadere sull'Appennino centrale fino a 600-800 metri, su quello meridionale fino a 900-1.000 metri.

Ampie schiarite, invece, al Nord, in estensione anche all'alta Toscana. Le temperature minime saranno in rialzo su gran parte del Centro-Sud, in sensibile calo invece al Nord con probabili gelate diffuse, più intense e con rischio di ghiaccio nelle aree recentemente innevate del Piemonte. Massime in rialzo al Nord-Ovest, stabili o in lieve calo al Centro-Sud. Venti fino a moderati sull'Adriatico e al Sud, localmente anche forti nelle Isole.

LA TENDENZA PER LA PROSSIMA SETTIMANA Lunedì ancora prevalenza di nuvole al Sud e sulla Sicilia settentrionale con possibilità di piogge o locali rovesci soprattutto al mattino e in graduale esaurimento nella seconda parte della giornata; il limite della neve sui monti oltre i 900-1.300 metri. Al mattino nuvole anche su Abruzzo e Molise con qualche piovasco lungo le coste. Prevarranno le schiarite fino al mattino nel resto del centro-nord e Sardegna orientale. Temperature quasi ovunque in ulteriore calo nelle minime: insistono le gelate al Nord e, in forma più localizzata nelle zone interne del Centro. Le massime saranno per lo più in rialzo. Venti di Maestrale fino a moderati in Puglia, in Calabria e nelle Isole.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Crollo ponte Genova, il giorno dopo

Crollo ponte Genova, Coltorti: "Investire su controllo e rinnovo"

Il geologo che avrebbe dovuto avere il Mit in un governo solo M5s analizza la tragedia sul Morandi

Antimafia, commemorazione del giudice Paolo Borsellino alla biblioteca comunale

Morta Rita Borsellino, sorella di Paolo, magistrato ucciso dalla mafia

L'europarlamentare si è spenta a 73 anni a Palermo dopo una lunga malattia

Tanti giovani, tante storie spezzate sul ponte crollato

I ragazzi di Torre del Greco, i tre francesi in Italia per un Teknival. I fidanzati che partivano per le vacanze e tanti che andavano al lavoro

Genova, crolla ponte sull’A10

Crollo ponte Morandi, viabilità modificata in Liguria: vie alternative

I milioni di veicoli che ogni anno vi transitavano dovranno utilizzare altri itinerari, appesantendo la rete autostradale