Venerdì 19 Febbraio 2016 - 10:45

Italia sempre più vecchia: le nascite sono al minimo storico

Secondo l'Istat gli stranieri sono l'8,3%, in calo i residenti

Aumentano gli anziani: crollo nascite in Italia

Gli italiani sono sempre di meno. Ma nel 2015 a calare sono stati anche i residenti. Quello del 2015 è un calo calo demografico legato più che altro ad un picco della mortalità. La causa? Il gran caldo dell'estate scorsa, e così anche l'aspettativa di vita è scesa. Dati negativi che si sommano al nuovo minimo storico delle nascite dall'unità d'Italia ad oggi, ed all'emigrazione che è ripresa con la crisi economica senza fine di questi anni. Questo il succo delle prime stime demografiche per il 2015 rese note oggi dall'Istat. In termini assoluti il calo della popolazione residente è stato del 2,3 per mille, era dal 1952 aumentare la popolazione, salvo una riduzione congiunturale dello 0,1 per mille nel 1986. In termini assoluti la riduzione corrisponde a 139 mila unità in meno, il che determina al 1° gennaio 2016 una popolazione totale di 60 milioni 656mila residenti.

Il dato nasce dalla differenza tra gli stranieri che sono 5 milioni 54 mila e crescono di 39 mila unità, e coloro che hanno la cittadinanza italiana, che sono 55,6 milioni, e calano di 179mila unità. Il calo maggiore della popolazione è avvenuto nel Mezzogiorno (-3,1 per mille) rispetto al Nord (-1,8) e al Centro (-2,1). In questo panorama, Lombardia (+0,5 per mille) e, soprattutto, Trentino-Alto Adige (+2,3) rappresentano le uniche realtà in cui la popolazione aumenta. A pesare nel 2015 il saldo naturale negativo di -221 mila unità, l'Istat registra un significativo aumento dei decessi che sono stati 653 mila, ben 54 mila in più rispetto al 2014 (+9,1%), con un aumento record a luglio del 20,3%. Le zone più interessate dall'aumento di mortalità sono quelle del Nord-ovest, Piemonte e Lombardia registrano incrementi, rispettivamente, del 10,1% e del 10,6%. Più colpite le donne: circa 34 mila decessi in più (+10,9%) contro i 21 mila in più degli uomini (+7,1%). Ciò determina la riduzione della speranza di vita: per gli uomini che nascono oggi siamo a 80,1 anni, con una riduzione di 0,2 ani; per le donne 84,7 anni, in calo di 0,3 anni. Non è la prima volta che la speranza di vita alla nascita registra variazioni congiunturali di segno negativo ma mai era avvenuto con questa intensità, in particolar modo per le donne.

 

Guardando alle nascite, le cose non vanno meglio. Nel 2015 le nascite sono stimate in 488 mila unità, ben quindicimila in meno rispetto all'anno precedente: è un nuovo record di minimo storico dall'Unità d'Italia, dopo quello del 2014 (503 mila). Il tasso di natalità scende così dall'8,3 per mille nel 2014 all'8 per mille nel 2015. Non si riscontrano incrementi di natalità in alcuna regione del Paese e soltanto Molise, Campania e Calabria mantengono il medesimo tasso del 2014. E si va riducendo anche il contributo delle cittadine straniere alla natalità: i nati da madre straniera, infatti, scendono a 93mila ossia oltre 5 mila in meno (-5,4%) del 2014. Quelli da madre italiana, dal loro canto, scendono a 394 mila riducendosi di oltre 9 mila (-2,4%). Cala così anche il numero medio di figli per donna a sceso a 1,35. L'età media delle madri al parto al contempo sale di un ulteriore gradino portandosi a 31,6 anni contro i 31,5 del 2014 (31,3 nel 2010). Se si considerano le sole cittadine italiane danno mediamente vita a 1,28 figli (contro 1,29 del 2014). Sempre più un Paese per vecchi dunque, con gli ultrasessantacinquenni che passano da 13,2 a 13,4 milioni in termini assoluti, e dal 21,7 al 22% in termini relativi. I residenti di 75 anni e più, i più penalizzati dall'aumento di mortalità, passano nell'insieme da 6,7 a 6,8 milioni. Scende così a 39 milioni la popolazione in età attiva (15-64 anni) che oggi rappresenta il 64,3% del totale (64,5% un anno prima). Scende infine logicamente anche la quota di giovani fino a 14 anni di età, dal 13,8 al 13,7% del totale. In complesso quindi l'età media della popolazione si accresce di ulteriori due decimi, arrivando a 44,6 anni.
 

Scritto da 
  • Jan Pellissier
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Firenze, cadavere decapitato trovato nel bosco: è mistero

Firenze, ritrovato cadavere in un bosco: era impiccato

L'uomo aveva la testa praticamente staccata dal resto del corpo

Mps, ex vertici banca rinviati a giudizio: processo al via il 15/12

Mps, ex vertici banca rinviati a giudizio: processo il 15 dicembre

Il gup Cristofano si pronuncerà il 14 ottobre sulla richiesta di patteggiamento

Per 8 italiani su 10 caffè è il rito della mattina

Per 8 italiani su 10 caffè è rito irrinunciabile della mattina

Le donne in percentuale sono più 'coffee lovers' degli uomini

Georgia, Santa messa di Papa Francesco allo stadio Meskhi

Nessuna delegazione ortodossa georgiana a messa del Papa

Al termine, Bergoglio ha salutato i "fedeli della Chiesa Ortodossa georgiana presenti"