Giovedì 02 Marzo 2017 - 14:00

'Non ha protetto donna da abusi del marito': Italia condannata

La Corte europea dei diritti umani ha condannato il nostro Paese per "non essere prontamente intervenuto"

Italia condannata: Non ha protetto donna da violenze del marito

La Corte europea dei diritti umani ha condannato l'Italia per "non essere prontamente intervenuta" in un caso di violenza di un uomo sulla moglie, "creando una situazione di impunità che ha condotto alla reiterazione della violenza", fino al culmine del suo tentato omicidio della donna e della morte di suo figlio. Protagonista della vicenda Elisaveta Talpis, una romena di 52 anni, all'epoca dei fatti residente a Remanzaccio, in provincia di Udine. In diverse occasioni la donna denunciò il marito, che era un alcolista, di averla aggredita. In una di queste circostanze, fermò un agente per strada mentre veniva inseguita dall'uomo. Lui brandiva un coltello, minacciandola perché lei avesse un rapporto sessuale con lui. Il poliziotto multò il marito per il porto del coltello e lo rimandò a casa. Lei in ospedale si fece refertare diverse lesioni, anche alla testa.

Il 25 novembre 2013, dopo essere uscito da un ospedale in cui era finito per intossicazione, è tornato a casa alle cinque del mattino e, armato di un coltello da cucina, ha accoltellato la donna e il figlio, che si era intromesso per difenderla. Lei è sopravvissuta, mentre il bimbo è morto. Nel 2015 l'uomo è stato condannato all'ergastolo. Ora Strasburgo ha condannato l'Italia che, con la propria inattività, ha consentito che il fatto accadesse.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, a settembre governo informerà su rapporti con Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"

Salvini al Palasport di Ponte di Legno per il tradizionale comizio di Ferragosto

Lega, Salvini a Ponte Legno e Bossi a Pontida 'separati in casa'

Salvini e Bossi: una distanza non solo logistica ma soprattutto politica: Salvini alle prossime elezioni nazionali potrebbe presentare una nuova Lega a vocazione nazionale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Minniti: "Gestire flussi migratori. Vedo luce in fondo a tunnel"

Il resconto del ministro degli Interni a Ferragosto. E sulle Ong: "Rispettiamo chi non ha firmato il codice"

Assemblea nazionale di Confesercenti

Boldrini: Non lascio social, sarebbe una sconfitta

La presidente della Camera torna a commentare la decisione di procedere per vie legali nei confronti di chi la insulterà sui social network