Martedì 14 Giugno 2016 - 10:15

Italia-Belgio, le pagelle: azzuri volano con super Giaccherini

Candreva e Giaccherini migliori in campo nella sfida contro il Belgio, domato 2-0

Giaccherini

 Le pagelle di Belgio-Italia 0-2, valida per la prima giornata del Girone E di Euro 2016.

ITALIA

Buffon 7: Risponde presente al tentativo da fuori area di Nainggolan in avvio e in avvio di ripresa su Hazard. Per il resto controlla con esperienza e sangue freddo gli assalti finali del Belgio.

Barzagli 7: dalle sue parti nel primo tempo c'è Hazard, il guerriero toscano lo controlla di esperienza tanto da costringerlo spesso a girare al largo. Nella ripresa arriva Mertens, qualche minuto per prendergli le misure e anche l'attaccante del Napoli è neutralizzato.

Bonucci 7.5: favoloso il lancio di 60 metri che manda in porta Giaccherini. In difesa controlla di fisico Lukaku e chiude ogni varco. Partita di personalità mostruosa, ad oggi è uno dei migliori 2-3 difensori del mondo.

Chiellini 7: è il più sollecitato della difesa azzurra, De Bruyne è infatti il più ispirato degli attaccanti belgi ma il 'Chiello' non lo molla un centimetro. Combattente nato.

Candreva 7.5: fra i migliori dell'Italia, arriva più volte sul fondo e dai suoi piedi partono diverse azioni pericolose. Autentica spina nel fianco della difesa belga. Delizioso l'assist nel finale su Pellè. Mezzo voto in meno per un errore che stava per lanciare Hazard in contropiede.

Parolo 6.5: battaglia a centrocampo contro i giganti belgi, nel primo tempo fornisce un assist di testa a Pellè che l'attaccante spreca.

De Rossi 7: baluardo davanti alla difesa, il primo ad avviare l'azione e sempre l'ultimo a frapporsi ai tentativi di attacco avversari. (dal 78' Thiago Motta: s.v.).

Giaccherini 7.5: il soldatino di Conte conferma di conoscere a memoria gli schermi del suo allenatore, puntuale e perfetto nel trasformare in gol il lancio di Bonucci. Corre per tre, nel finale è stremato dopo aver dato tutto.

Darmian 6: il centrocampo belga gli lascia spazi che non sempre sfrutta a dovere. Attento in fase difensiva su De Bruyne. (dal 58' De Sciglio 6: presidia la fascia con grande attenzione).

Pellè 7: bravo nel fare da sponda per gli inserimenti dei compagni, meno quando si tratta di concludere. Spreca una clamorosa occasione per raddoppiare nel primo tempo, fermato da Courtois nella ripresa. Trova il meritato gol del raddoppio nel finale.

Eder 6: fisicamente appare in ripresa rispetto alle ultime uscite, duetta bene con Pellè ma non riesce mai a rendersi veramente pericoloso. La giocata migliore è l'abbraccio a centrocampo su Hazard lanciato in contropiede che gli costa l'ammonizione. (dal 75' Immobile 6.5: entra e con la sua progressione spacca la difesa del Belgio, solo un grande Courtois gli nega la gioia del gol).

All. Conte 8: capolavoro tattico, fisico e mentale. L'Italia vista questa sera sembra plasmata a sua immagine e somiglianza: una squadra in missione con obiettivo Parigi.

BELGIO

Courtois 7: non può nulla sui gol di Giaccherini e Pellè. Tiene in piedi il Belgio con due autentici miracoli su Pellè e Immobile.

Ciman 5.5: meglio in fase di spinta che in copertura, si perde Giaccherini sul gol (dal 76' Ferreira Carrasco s.v.).

Alderweireld 5: con il compagno di reparto Vermaelen si fa sorprendere alle spalle dall'inserimento di Giaccherini in occasione del gol.

Vermaelen 5.5: meno responsabile del compagno di reparto in occasione del gol, ma come si pensava dimostra di non essere sicurissimo nel guidare il reparto.

Vertonghen 5.5: soffre molto le iniziative di Candreva. Solo una grande chiusura in avvio di ripresa.

Nainggolan 6.5: solita grinta e personalità, è il più pericoloso dei suoi ma solo dalla distanza. Sorprendente la decisione di Wilmots di sostituirlo. (dal 62' Maertens 6: prova ad accendere la lampadina del Belgio con la sua velocità e rapidità, ma si spegne presto).

Witsel 5.5: regista raffinato ma dal passo troppo felpato. Fa valere il fisico, ma da lui ci si aspettava qualcosa di più.

Fellaini 5.5: prova a far valere il suo fisico imponente sulla trequarti azzurra e nelle mischie in area nel finale di partita.

Hazard 6: il capitano e uomo faro prova a prendersi la squadra sulle spalle, ma nel primo tempo le sue iniziative sono per lo più evanescenti. Nella ripresa spostato al centro sale di tono, ma di fronte trova una difesa azzurra insuperabile.

De Bruyne 6: forse il più attivo dei suoi nel primo tempo, in avvio di ripresa serve un assist a Lukaku non sfruttato. Si spegne alla distanza.

Lukaku 5: controllato bene da Bonucci nel primo tempo, si divora in contropiede il pareggio in avvio di ripresa. (dal 73' Origi: entra ed è subito pericolosissimo con un colpo di testa di poco alto, tiene in allerta la retroguardia azzurra più di Lukaku).

All. Wilmots 5.5: non riesce a trovare contromisure alla perfetta gestione tattica della partita da parte di Conte. Ammassare attaccanti di talento non sempre è sufficiente.

Arbitro Clattenburg 6: direzione all'inglese e senza errori. Distribuisce quattro cartellini agli azzurri tutti ineccepibili.
 

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Gaetano Scirea

Gaetano Scirea: avrebbe 65 anni il 'gentleman' del calcio italiano

Morì in un incidente in Polonia nel 1989. Dai sette Scudetti con la Juve alla Coppa del Mondo: gli straordinari traguardi di uno dei difensori più forti di sempre

Coverciano, primo giorno di ritiro per la Nazionale di Roberto Mancini

Mancini alla prova del primo ritiro: "Possiamo dare molto. Buffon? Porte aperte"

Stesso discorso anche per De Rossi. Grandi speranze su Balotelli: "Dipende tutto da lui, dovrà dare il massimo"

Sampdoria - Napoli

Sarri rifiuta lo Zenit e si avvicina al Chelsea

Ma resta da risolvere il nodo di Conte, legato ai 'Blues' ancora per una stagione

TOPSHOT-FBL-LIGA-ESP-BARCELONA-REAL SOCIEDAD

Ufficiale, Iniesta al Vissel Kobe: "Sfida importante per la mia carriera"

L'ingaggio dello spagnolo sarà di circa 30 milioni di dollari