Lunedì 15 Maggio 2017 - 11:00

Istat rialza inflazione ad aprile, all'1,9%. Sale debito pubblico

A marzo i prezzi erano cresciuti dell'1,4% sui dodici mesi

Istat rialza inflazione aprile, all'1,9%. Sale debito pubblico

L'inflazione ad aprile è stata più forte di quanto rilevato in precedenza. L'Istat ha rivisto al rialzo l'aumento dei prezzi al consumo, al lordo dei tabacchi, al +0,4% mensile e al +1,9% su anno, dal +1,8% delle stime preliminari. A marzo i prezzi erano cresciuti dell'1,4% sui dodici mesi.   L'accelerazione dell'inflazione deriva soprattutto dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (+5,7%, da -1,2% del mese precedente), a cui contribuiscono sia l'Energia elettrica (+5,4%) sia il Gas naturale (+5,9%), che segnano entrambi un'inversione di tendenza rispetto a marzo (rispettivamente da -1,0% e -1,4%) e dalla dinamica dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+5,5%, da +2,5% del mese precedente). 

SALE IL DEBITO PUBBLICO. Intanto nuovo record per il debito pubblico italiano a marzo dopo il calo di febbraio. Secondo il fascicolo della Banca d'Italia 'Finanza pubblica, fabbisogno e debito', a marzo il debito delle amministrazioni pubbliche è stato pari a 2.260,3 miliardi di euro, in aumento di 20,1 miliardi rispetto al mese precedente.  L'incremento, spiega via Nazionale, è dovuto al fabbisogno mensile delle Amministrazioni pubbliche (23,4 miliardi), parzialmente compensato dalla diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro (per 2,2 miliardi, a 54,6; erano pari a 70 miliardi alla fine di marzo 2016) e dall'effetto complessivo degli scarti e dei premi all'emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e della variazione del tasso di cambio (1,1 miliardi). Con riferimento ai sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 20,3 miliardi, quello delle Amministrazioni locali è diminuito di 0,2 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è rimasto pressoché invariato.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ryanair baggage rules

Ryanair, cambiano le regole: trolley in stiva, altrimenti si paga

La low cost irlandese modifica le condizioni del bagaglio a mano. Quello grande resta gratuito ma non si può portare in cabina, a meno che non si acquisti l'imbarco prioritario

Roma, convegno 'Le reti di imprese: profili di diritto nazionale ed europeo'

Oggi alle 9.30 in Sala Vanvitelli, presso l'Avvocatura generale dello Stato

Lo scalo Ryanair dell'aeroporto di Orio al Serio

Ryanair, sciopero il 10 febbraio. Sindacati: "Serve confronto serio"

Sul tavolo il contratto collettivo di lavoro e le tutele sociali di tutto il personale

Ryanair employee relations

La stretta Ryanair sui bagagli a mano: dal 15 gennaio tutti in stiva

Solo chi ha acquistato un biglietto prioritario potrà portarlo in cabina. L'azienda: "Renderà le procedure di imbarco più veloci"