Giovedì 10 Marzo 2016 - 10:15

Istat: Nel 2015 disoccupazione cala dopo sette anni all'11,9%

Il tasso rimane stabile all'11,5% negli ultimi tre mesi del 2015 rispetto al trimestre precedente

Istat: Nel 2015 disoccupazione cala all'11,9%,

 La disoccupazione nella media del 2015 è calata all'11,9% dal 12,7% del 2014. Lo riferisce l'Istat. Dopo sette anni di aumento ininterrotto, spiega l'istituto statistico, nel 2015 la stima dei disoccupati diminuisce "in misura significativa" (-203 mila, -6,3%), "soprattutto nella seconda metà dell'anno". Si riduce inoltre il numero di chi cerca lavoro da almeno 12 mesi, la cui incidenza passa dal 60,7 al 58,1%.
 

+186 MILA OCCUPATI. L'occupazione cresce nel 2015 per il secondo anno consecutivo (+186 mila occupati, +0,8%), a ritmi più sostenuti rispetto al 2014, portando il tasso di occupazione al 56,3% (+0,6 punti). L'incremento del lavoro alle dipendenze (+207 mila unità, +1,2%), precisa l'istituto statistico, "riguarda soprattutto gli uomini e nella metà dei casi il tempo indeterminato, il cui aumento è concentrato nell'ultimo trimestre e dovuto agli over 50enni". Da cinque anni prosegue, invece, la diminuzione del numero di lavoratori indipendenti (-22 mila, -0,4%) dovuta nel 2015 ai collaboratori, in calo dal secondo trimestre. Dopo sei anni di calo, torna a crescere il lavoro a tempo pieno (+110 mila, +0,6%) quasi soltanto tra gli uomini (+104 mila, +0,9%); continua, a ritmi meno sostenuti, la crescita del tempo parziale, ininterrotta dal 2010 e concentrata tra le donne. Prosegue con minore intensità l'aumento del part time involontario (+2,2%), mentre si rafforza la crescita di quello volontario (+2,7%).

DISOCCUPAZIONE STABILE NEL IV TRIMESTRE.  Il tasso di disoccupazione rimane stabile all'11,5% negli ultimi tre mesi del 2015 rispetto al trimestre precedente e quello di inattività diminuisce in misura lieve (-0,1 punti) attestandosi al 35,8%. Il dato del terzo trimestre è stato rivisto al ribasso di 0,2 punti percentuali all'11,5%. L'occupazione stimata dall'indagine sulle forze di lavoro, aggiunge l'istituto statistico, è pari al netto degli effetti stagionali a 22 milioni 583 mila persone, stabile rispetto al trimestre precedente, dopo la crescita nel secondo (+0,4%) e nel terzo trimestre (+0,7%). Il tasso di occupazione sale di 0,1 punti, soprattutto per la crescita dei 50-64enni (+0,4 punti).
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Disoccupazione stabile ad agosto, in calo quella giovanile

Disoccupazione stabile ad agosto, in calo quella giovanile

Secondo le rilevazioni dell'Istat si attesta all'11,4%

Il ministro Poletti

Pensioni, primo passo governo-sindacati: 6 miliardi in 3 anni

La quattordicesima sarà estesa a 3,3 milioni di persone

Incontro tra il sottosegretario Nannicini e i sindacati sul dossier pensioni

Pensioni, uscita a 63 anni: anticipo di 3 anni e 7 mesi

La proposta del governo in via sperimentale dal 2017 per due anni

Ministero del Lavoro, incontro Governo Sindacati sulle pensioni

Pensioni, uscita dal lavoro anche a 63 anni. Poletti ottimista

Sarà possibile lasciare l'impiego fino a tre anni e sette mesi prima. L'Ape vale anche per gli statali