Giovedì 05 Gennaio 2017 - 08:45

Istanbul, vicepremier: Possibile ruolo di 007 stranieri in strage

"Penso non sia possibile che l'autore abbia eseguito un simile attacco senza alcun aiuto", ha detto Kurtulmus

Istanbul, vicepremier: Possibile ruolo di 007 stranieri in strage

I "servizi di intelligence stranieri" potrebbero aver avuto un ruolo nella strage di Capodanno a Istanbul, considerata la "professionalità" dell'attacco. Lo ha dichiarato il vice primo ministro turco, Numan Kurtulmus, in un'intervista al quotidiano Hurriyet. "Io sono dell'opinione che non sia possibile che l'autore abbia eseguito un simile attacco senza alcun aiuto. Sembra una cosa da servizi segreti. Tutte queste cose sono in fase di valutazione", ha affermato Kurtulmus, senza aggiungere altro. Kurtulmus ha spiegato che il governo e gli organi di sicurezza della Turchia stanno lavorando a misure aggiuntive per fronteggiare la nuova fase del terrorismo.

LEGGI ANCHE Istanbul, vicepremier: Attentatore è probabilmente cinese uiguro

Diverse persone sospette sono state arrestate all'alba dalla polizia turca nell'ambito dell'inchiesta sulla strage di Capodanno ad Istanbul. Lo hanno reso noto fonti della polizia citate dall'agenzia di stampa Anadolu. L'operazione è scattata a Silivri, un distretto della periferia di Istanbul.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Thailandia, italiano ucciso e smembrato: si cerca la ex moglie

Il 61enne trovato nei cespugli vicino a un bacino d'acqua. I sospettati sono la donna e il suo fidanzato francese e il movente potrebbe essere passionale

Catalogna, Puigdemont è a Copenaghen: rischia l'arresto

La procura spagnola chiede mandato arresto Ue per l'ex governatore

Germania, Spd in congresso straordinario a Bonn

Germania, da Spd sì a coalizione con Merkel. Schulz: "Abbiamo lottato per maggioranza"

Luce verde ai negoziati formali per formare una Grosse Koalition con i conservatori: 362 favorevoli e 279 contrari

Iraq, ondata di autobombe a Baghdad

Cittadina tedesca affiliata all'Isis condannata a morte in Iraq

È la prima volta che il Paese emette una sentenza di questo tipo nei confronti di una donna europea