Martedì 12 Gennaio 2016 - 14:45

Istanbul, Mattarella: Cieca e insensata violenza, non arretreremo

Il cordoglio del capo dello Stato a Erdogan dopo l'attacco terroristico di Istanbul

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

"Questo ulteriore gesto di cieca e insensata violenza non ci farà arretrare di fronte ai nemici della democrazia e della pacifica convivenza. In questo momento di profondo dolore l'Italia è al fianco della Turchia nella lotta senza sosta contro il terrorismo". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al presidente della Repubblica di Turchia, Tayyip Recep Erdogan, dopo l'attentato terrorismico di Istanbul di questa mattina. Il capo dello Stato ha infatti voluto esprimere "a nome mio personale e di tutto il popolo italiano, profonda vicinanza al suo Paese e ferma condanna dell'attacco terroristico che ha colpito la città di Istanbul causando la morte ed il ferimento di numerosi civili innocenti". "La prego di voler trasmettere ai familiari delle vittime il cordoglio mio personale e del popolo italiano - ha concluso - unitamente a sentimenti di calorosa vicinanza a tutti i feriti".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova, governo stanzia fondi e 'licenzia' Autostrade: parte battaglia legale

Sono 28 i milioni per l'emergenza che si vanno ad aggiungere ai cinque già assegnati

Maria Elena Boschi alla festa del PD a Botticino

Boschi non invitata a Festa Unità Firenze: "È iscritta a Bolzano"

L'organizzazione: "Abbiamo dato precedenza agli eletti nei collegi fiorentini"

Ponte Morandi, il gigante che sovrasta le case di Genova

Genova, governo: "Avviato iter su decadenza concessione ad Autostrade"

Prima l'annuncio del ministro delle Infrastrutture su Facebook, poi la conferma del premier Conte

Genova, crollo Ponte Morandi: continuano le ricerche dei dispersi e la messa in sicurezza

Genova, Renzi contro Di Maio: "Autostrade finanziava Lega e Conte era legale Aiscat"

Il senatore Pd rimanda al mittente le accuse di aver ricevuto soldi dai Benetton per le campagne elettorali