Martedì 25 Luglio 2017 - 09:15

Israele toglie i metal detector dalla Spianata delle moschee

La decisione dopo giorni di scontri e proteste violente

Israele toglie i metal detector dalla Spianata delle moschee

Israele ha deciso di rimuovere i metal detector installati lo scorso 14 luglio agli ingressi della Spianata delle moschee a Gerusalemme per motivi di sicurezza. Al loro posto saranno introdotte misure di sorveglianza meno intrusive, a partire da un sistema di telecamere di videosorveglianza.

L'introduzione dei metal detector nei luoghi sacri della Città Vecchia di Gerusalemme ha portato nei giorni scorsi a una escalation di tensioni e scontri in tutto il Medioriente.

Violente proteste contro i metal detector (finite con cinque palestinesi morti) sono scoppiate venerdì, seguite dall'assassinio di tre coloni ebrei da parte di un palestinese in Cisgiordania. 

I nuovi controlli agli accessi del luogo sacro ad arabi, ebrei e cristiani erano stati introdotti dopo l'attacco del 14 luglio in cui sono stati uccisi due poliziotti israeliani, ed erano considerati dai palestinesi come una modifica al delicato status quo e un tentativo di prendere il controllo della zona.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Goteborg, scontri ad una marcia dell'estrema destra

Svezia, bomba esplode davanti a stazione della polizia

È accaduto a Helsingborg, nel sud della Svezia. Per il momento non sembrerebbero esserci vittime

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

E sull'economia annuncia: "Puntiamo ad avere tassi d'interesse e i tassi di cambio più basati sul mercato"

Nigeria, bombe a Abuja

Nigeria, liberato don Pallù. Alfano: "Sta bene"

Il sacerdote della diocesi di Roma era da tre anni in missione nel Paese africano. Gioisce la parrocchia di San Bartolomeo

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein