Venerdì 26 Febbraio 2016 - 07:00

Isis minaccia fondatori Facebook e Twitter: Vi crivelleremo

Mark Zuckerberg e Jack Dorsey considerati colpevoli di aver fatto chiudere account sospetti

Isis minaccia fondatori Facebook e Twitter: Vi crivelleremo

Lo Stato islamico prende di mira i fondatori di Facebook e Twitter. In un video di 25 minuti, secondo quanto riporta l'emittente Cnbc, l'Isis minaccia di 'crivellare di colpi' direttamente Mark Zuckerberg e Jack Dorsey, colpevoli di aver cercato di contrastare l'Isis online chiudendo gli account sospetti. "A Marc e Jack, fondatori di Twitter e Facebook, e al loro governo crociato. Annunciate quotidianamente di aver sospeso molti account. A voi diciamo: è questo tutto quello che potete fare. Non siete al nostro livello", recita uno dei messaggi riportati nel video dal titolo 'Flames of the Supporters'.

A pubblicare il filmato un gruppo di hacker affiliato all'Isis che si fa chiamare 'Figli dell'esecito del Califfato' e che rivendica di aver hackerato più di 10mila account Facebook, oltre 150 gruppi Facebook e oltre 5mila account Twitter. "Molti di questi account sono stati distribuiti ai sostenitori e, se Allah lo consente, anche gli altri saranno distribuiti", affermano i militanti, che avvertono:  "Presto i vostri nomi spariranno dopo che avremo cancellato i vostri siti e, Allah volendo, saprete che quello che stiamo dicendo è la verità".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Referendum, Dijsselbloem: Non cambiano i problemi dell'Italia

Referendum, Dijsselbloem: Non cambiano i problemi dell'Italia

"Che siano affrontati rimane la nostra preoccupazione" dice il presidente dell'Eurogruppo

Referendum su media esteri: Renzi bocciato, per tedeschi esito tragico

Referendum su media esteri: Renzi bocciato, per tedeschi esito tragico

Come viene raccontata la notizia dalla Francia al Regno Unito, dalla Germania agli Stati Uniti

Pierre Moscovici

Referendum, Moscovici (Ue): Toccati da esito, ma l'Italia è solida.

Il ministro tedesco Schaeuble: "Non bisogna parlare di crisi euro, Italia continui su strada di Renzi"

Francia, Valls annuncerà oggi la candidatura alle presidenziali

Francia, Valls annuncerà oggi la candidatura alle presidenziali

Oggi alle 18.30 scende il campo il premier transalpino