Venerdì 16 Giugno 2017 - 16:30

Isis, Russia: Forse abbiamo ucciso Al-Baghdadi in un raid

L'attacco risalirebbe al 28 maggio. La coalizione guidata dagli Usa

Isis, Russia: Forse abbiamo ucciso Al-Baghdadi in un raid

Possibile svolta nella lotta allo Stato islamico. Il ministro della Difesa russo sta verificando la notizia della morte del leader dell'Isis Abu Bakr al-Baghdadi che sarebbe stato ucciso durante un attacco aereo russo nella periferia meridionale di Raqqa, in Siria. L'attacco aereo sarebbe avvenuto il 28 maggio scorso.

"Secondo le informazioni, che ora stiamo verificando attraverso vari canali, il leader islamico Abu Bakr al-Baghdadi, era presente all'incontro" tra i leader dell'Isis avvenuto il 28 maggio vicino a Raqqa e che è stato obiettivo di un attacco aereo russo, ha detto il ministro secondo quanto riportato dall'agenzia Ria.

Nell'attacco aereo sono rimasti uccisi 30 elementi di primo piano dell'Isis e circa 300 combattenti, ha fatto sapere il ministro russo, aggiungendo che gli Stati Uniti erano stati informati in anticipo del raid.

COALIZIONE NON CONFERMA. Per adesso la Coalizione internazionale guidata dagli Usa "non può confermare" la morte di al-Baghdadi. "Non possiamo confermare questa informazione, in questo momento", ha scritto un portavoce della Coalizione in una mail inviata a Efe. E anche il ministro degli Esteri Lavrov fa sapere che la Russia non ha la certezza assoluta di aver ucciso il Califfo.

"Non abbiamo informazioni per confermare" la notizia dell'uccisione del leader dell'Isis Abu Bakr al-Baghdadi ha detto il portavoce del Pentagono, il capitano della Marina Jeff Davis.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

AUT, Österreich bereitet Grenzkontrollen zu Italien vor

Migranti, Austria invierà 70 soldati al Brennero

I militari non verranno schierati, né saranno dispiegati carri armati: serviranno ad aiutare nei controlli

Nord Corea, Trump: Da Kim decisione saggia, alternativa era catastrofe

Corea, Trump: Decisione saggia di Kim, alternativa era catastrofe

Kim ha deciso di "osservare per un po'" il comportamento Usa prima di intraprendere la minacciata offensiva contro Guam

Nuove accuse per Polanski, donna denuncia: "Abusò di me a 16 anni"

Terza donna accusa Polanski: "Abusò di me a 16 anni"

I fatti risalirebbero a 40 anni fa e sono prescritti

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Negli ultimi giorni alcuni familiari avevano denunciato che durante la detenzione era stato torturato