Giovedì 03 Novembre 2016 - 07:15

Isis, il nuovo messaggio di Al-Baghadi: A Mosul vinceremo noi

Rilasciato un nuovo audio del leader dello Stato Islamico che incita: Attaccate la Turchia

Isis, il nuovo messaggio di Al-Baghadi: A Mosul vinceremo noi

Il leader dello Stato Islamico (Isis) Abu Bakr al-Baghdadi ha espresso fiducia nella vittoria a Mosul, nel suo primo messaggio dopo che le forze irachene appoggiate dagli Stati Uniti hanno iniziato un'offensiva per riprendere quella che è l'ultima grande città sotto il controllo del suo gruppo in Iraq. Al Baghdadi ha anche invitato i combattenti dello Stato Islamico a invadere la Turchia: "Questa battaglia che infuria e la guerra totale, la grande jihad che lo stato dell'Islam sta combattendo oggi, aumenta solamente la nostra ferma convinzione, se Dio vuole, e la nostra convinzione è che tutto questo è un preludio alla vittoria", ha detto in una registrazione audio rilasciato on-line dai sostenitori dell'Isis.

Al momento non è ancora stato possibile verificare l'autenticità dell'audio, lungo 31 minuti .  Il messaggio precedente proveniente da Baghdadi era del dicembre 2015, una registrazione audio che ha rassicurato i seguaci e sostenitori sul fatto che i bombardamenti aerei da parte della Russia e della coalizione a guida statunitense non erano riusciti a indebolire il gruppo in Siria. Baghdadi ha invitato la popolazione della provincia di Ninive di Mosul a "non indebolire la jihad" contro i 'nemici di Dio'. Egli ha anche invitato i combattenti suicidi del gruppo a "trasformare le notti dei miscredenti in giorni, a devastare la loro terra e a far scorrere il sangue come fiumi".

Intanto le forze irachene hanno preso il controllo dei quartieri Kukyeli e Al Qudis, nell'est di Mosul, e ora si trovano alle porte del distretto di Al Karama dove sono stati registrati sconti con i militanti dello Stato islamico. Il portavoce delle forze anti-terroriste irachene, Sabah al Numani, ha spiegato che in questi momenti l'esercito sta cercando esplosivi nella zona di Kukyeli, dove hanno sequestrato settanta ordigni. Una volta disattivati tutti gli esplosivi le forze irachene continueranno l'avanzata verso al Qudis mentre si riorganizzano per attaccare Al Karama.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trump: Non ho registrazioni delle conversazioni con Comey

Trump: Non ho registrazioni delle conversazioni con Comey

Il presidente tempo fa aveva twittato: "Deve sperare che non ci siano 'nastri' dei nostri colloqui"

Il Consiglio europeo raggiunge l'intesa sul fondo di difesa. Tusk: Passo storico

Consiglio europeo trova intesa su fondo di difesa. Tusk: Passo storico

Impegno comune anche nella lotta contro i foreign fighters e la diffusione di materiale di propaganda terroristica sul web

Attacco a Mogadiscio: salgono a 7 i morti, Al Shabaab rivendica

Attacco a Mogadiscio: salgono a 7 i morti, Al Shabaab rivendica

La stazione di polizia colpita si trova vicino alla via più affollata della città

L'idea di Trump: Pannelli solari sul muro al confine con Messico

L'idea di Trump: Pannelli solari sul muro al confine con Messico

Questa la strategia del presidente per recuperare i costi di costruzione