Martedì 23 Febbraio 2016 - 13:30

Isis, forze speciali curde salvano ragazzina svedese a Mossul

La 16enne "era stata plagiata da un membro dello Stato islamico in Svezia perché andasse in Siria"

Isis, forze speciali curde salvano ragazzina svedese a Mossul

Le forze speciali curde hanno salvato una 16enne svedese dalle mani dello Stato islamico vicino a Mossul, in Iraq. Lo si apprende da una nota diffusa dalle forze di sicurezza del Kurdistan Region Security Council (Ksrc), con base a Irbil, che hanno pubblicato un post sul loro profilo Twitter. Il salvataggio della giovane, identificata come Marlin Stivani Nivarlain e di cui è stata diffusa una fotografia, è avvenuto il 17 febbraio. "Era stata plagiata da un membro dello Stato islamico in Svezia perché andasse in Siria e poi a Mossul", si legge. La ragazza "si trova ora nella regione del Kurdistan e le è garantita la tutela prevista dalla legge internazionale. Sarà trasferita alle autorità svedesi perché torni a casa una volta che la necessaria procedura sarà stata svolta", conclude la nota.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

AFGHANISTAN-UNREST-BLAST

Afghanistan, kamikaze contro scuola in zona sciita: almeno 37 morti

Sono per la maggior parte studenti. Nessun gruppo ha rivendicato la violenza

EGYPT-UNREST-CHURCH-ATTACK

Sudan, naufragio sul Nilo: muoiono 22 bambini e una donna

La barca è affondata a causa di un guasto al motore

La nave Aquarius torna in mare a Marsiglia

Aquarius attracca a Malta: migranti accolti anche dall'Italia

Dopo tre giorni di attesa in mare, la nave dell'Ong arriva al porto di La Valletta: dei 141 a bordo 67 sono minori non accompagnati

Israele, Benjamin Netanyahu in conferenza stampa

Distensione in Medioriente: Israele riapre passaggio merci verso Gaza

Segnale di temporaneo disgelo tra le parti in conflitto. Ma la tregua vera è ancora lontana