Martedì 08 Novembre 2016 - 13:30

Isis, blitz polizia in Germania: arrestati 5 sospetti reclutatori

Sono accusati di aver creato una vera e propria "rete jihadista"

Isis, blitz polizia in Germania: arrestati 5 sospetti reclutatori

La polizia tedesca ha arrestato 5 sospetti accusati di reclutare combattenti per lo Stato islamico. Secondo quanto riferito dalla procura federale in un comunicato, i cinque uomini, un iracheno, un turco, un tedesco, un cittadino serbo-tedesco e un camerunense, dovranno rispondere dell'accusa di aver creato una "rete jihadista" con l'intenzione di reclutare seguaci dello Stato islamico e portarli a combattere.

I cinque uomini sono stati arrestati in un blitz condotto dalle forze dell'ordine negli stati della Bassa Sassonia e Renania Settentrionale Vestfalia. Secondo la procura tedesca, i sospetti avevano tenuto dei seminari religiosi basandosi su materiale ispirato all'"islam radicale". "La lezione - ha specificato la procura nel comunicato - serviva come base ideologica e linguistica per un futuro lavoro con lo Stato islamico, in particolare per prendere parte alle operazioni di combattimento". Dalla nota si apprende, inoltre, come la rete jihadista fosse già riuscita a far emigrare un giovane e la sua famiglia in un territorio controllato dall'Isis.

Ad oggi circa 820 persone hanno lasciato la Germania per andare a combattere nelle zone di guerra in Siria e in Iraq. Le autorità tedesche temono che queste possano costituire una seria minaccia dopo un eventuale ritorno in Europa. I timori per atti terroristici ad opera di cellule dell'Isis in Germania sono aumentati a luglio, dopo i due attacchi separati condotti da due richiedenti asilo e rivendicati dallo Stato islamico.

 

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Colombia, i diritti umani nel mirino dopo l’accordo con le Farc

Allarme diritti umani in Colombia dopo lo storico accordo con le Farc

Nel paese sudamericano continuano gli omicidi e le minacce nei confronti dei difensori dei diritti nella delicata fase di transizione dopo 52 anni di guerra

Trump: Ora media dicono che in Svezia immigrazione funziona, non è vero

Trump: Ora media dicono che in Svezia immigrazione funziona, non è vero

L'attacco del presidente dopo la gaffe sul falso attentato

Libia, spari contro convoglio premier Al Serraj a Tripoli

Libia, spari contro convoglio premier Al Serraj a Tripoli

Avvenuto intorno a mezzogiorno attacco non ha provocato feriti

Mosca accusa gli Usa di intercettare un ambasciatore russo

Mosca accusa Usa: intercettato un ambasciatore russo

Attacco del ministro degli esteri Lavrov