Martedì 08 Novembre 2016 - 13:30

Isis, a Mosul 295 soldati rapiti e 1500 famiglie costrette a sfollare

Le persone rapite potrebbero essere utilizzate come scudi umani o uccise

Isis, a Mosul 295 soldati rapiti e 1500 famiglie costrette a sfollare

I militanti dello Stato islamico hanno rapito 295 ex soldati dell'esercito iracheno vicino a Mosul e costretto 1500 famiglie a spostarsi con loro dalla città di Hammam al-Alil e dirigersi all'aeroporto di Mosul. Lo ha fatto sapere la portavoce dell'agenzia Onu per i diritti umani, Ravina Shamdasani, spiegando: "Le persone spostate con la forza o rapite, a quanto pare, sono destinate ad essere utilizzate come scudi umani o uccise".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catalogna, Puigdemont è a Copenaghen: rischia l'arresto

La procura spagnola chiede mandato arresto Ue per l'ex governatore

Germania, Spd in congresso straordinario a Bonn

Germania, da Spd sì a coalizione con Merkel. Schulz: "Abbiamo lottato per maggioranza"

Luce verde ai negoziati formali per formare una Grosse Koalition con i conservatori: 362 favorevoli e 279 contrari

Iraq, ondata di autobombe a Baghdad

Cittadina tedesca affiliata all'Isis condannata a morte in Iraq

È la prima volta che il Paese emette una sentenza di questo tipo nei confronti di una donna europea

Papa Francesco in Perù

Pedofilia, O'Malley critica il Papa: "Addolora sua difesa di Barros"

Il cardinale di Boston presidente della commissione della Santa sede contro gli abusi sui minori prende le distanze da Bergoglio