Mercoledì 25 Gennaio 2017 - 15:00

Isernia, segregata per due mesi da ragazzo conosciuto in chat

Il giovane teneva la donna chiusa a chiave nella camera da letto

Isernia, segregata per due mesi da ragazzo conosciuto in chat

Una donna di 53 anni è stata segregata in camera da letto, di casa sua ad Isernia, da un ragazzo veneto di 22 anni conosciuto in chat. L'uomo 22enne è stato arrestato per sequestro di persona dalla polizia di Isernia. I due si erano conosciuti online. Dopo qualche tempo, lei era andata a casa del 22enne per conoscerlo di persona e poi lui l'ha seguita ad Isernia a casa sua, dove hanno iniziato a coabitare. Tolti i primi giorni di convivenza, il ragazzo ha cambiato comportamento diventando violento. Così ha chiuso a chiave la donna nella sua camera da letto per due mesi. Inoltre ha anche malmenato la donna che ora ha dei problemi a camminare. La segnalazione è stata fatta dal figlio che non riusciva a mettersi in  contatto con la madre da qualche giorno.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori

Vibo Valentia, 'giardini segreti' di marijuana: scoperte 26mila piante del clan

Colpo all'associazione criminale capeggiata da Emanuele Mancuso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio