Mercoledì 14 Dicembre 2016 - 18:00

Isabella Biagini: Non ho appiccato io l'incendio a casa mia

Le dichiarazioni in esclusiva a 'Pomeriggio 5'

Isabella Biagini: Non ho appiccato io l'incendio a casa mia

"Non sono stata io a dar fuoco al materasso. A chi li faccio questi sfregi? Si è incendiata una coperta sintetica, presumo. Non ho visto, o magari dal materasso sintetico. C'era fumo nero. Mi hanno portato via. Io stavo ancora in mezzo a cercare dei soldini, delle cose. Mi hanno portato via di forza quelli del 112". Lo ha detto al telefono l'attrice Isabella Biagini, in esclusiva a 'Pomeriggio 5', dal pronto soccorso dell'ospedale romano in cui è ricoverata dopo l'incendio che ha mandato in fiamme il suo appartamento romano. La donna ha rassicurato anche la conduttrice Barbara d'Urso di stare meglio.

"Io la notte - ha aggiunto - muoio di freddo. Ho preso la broncopolmonite per gli spifferi, perché ho i vetri rotti. Un vicino dice che ho i caloriferi? Io non ce li ho". "Io - ha spiegato in lacrime - dico sempre la verità, mi devi credere, perché mi vergognerei del contrario. Sono una persona pulita, perbene, sto pagando e non c'entro niente. Io domani sarei dovuta andare via? No, il 10 gennaio. L'ufficiale giudiziario ha posticipato", ha concluso Biagini. Poi, sempre al telefono, un uomo in compagnia dell'attrice ha sussurrato: "Sono il fratello, mi sto occupando di lei. Sta bene. Ci penserò io. Il cane Freud, che era stato perso nel rogo, è da un'amica di Isabella".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caldo

Temporali e calo termico, poi torna caldo: meteo del 18 e 19 agosto

Ci aspetta un weekend fresco, ma dura fino a lunedì

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Barcellona, Luca Russo seconda vittima. Ultimo post: Moriamo senza portare via nulla

Luca Russo di Bassano è la seconda vittima. La fidanzata è ferita

Viveva a Bassano del Grappa, scriveva su fb: "Moriamo senza portare via nulla"

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Barcellona, Bruno Gullotta aveva 35 anni: travolto davanti ai bimbi

Era in vacanza con la famiglia ed era responsabile del marketing e delle vendite di Tom's Hardware Italia