Lunedì 11 Settembre 2017 - 15:15

Irma frena: dieci morti a Cuba. In Florida 5,8 milioni senza luce

L'uragano "declassato" al rango di "tempesta tropicale", ma ha lasciato morte e distruzione sul suo cammino

People wade through a flooded street, after the passing of Hurricane Irma, in Havana

Irma è quasi alla fine del suo percorso di distruzione. Adesso è stato declassato a tempesta tropicale. Lo riferisce il centro nazionale Usa per gli uragani (Nhc) nel suo ultimo bollettino. Irma si trova vicino alla costa ovest della Florida e procede verso il nord degli Stati Uniti. Presenta venti massimi che spirano a 120 chilometri orari, ma produce anche raffiche più forti con potenza quasi da uragano. Al momento si trova 50 chilometri a nordovest di Cedar Key e si muove in direzione nord-nordovest a una velocità di 30 chilometri all'ora.

E sul suo percorso si contano le vittime. Una ventina di persone sono morte nei Caraibi e cinque in Florida. Ora si sommano i dati di Cuba (nella foto una strada di L'Avana allagata) che raccontano di almeno 10 vite perdute sull'isola castrista. È quanto riferiscono fonti della protezione civile cubana. La maggior parte delle vittime sono state causate dai crolli di edifici. Irma ha anche provocato gravi inondazioni lungo la costa nord del Paese.

Il grande black out - Sono circa 5,8 milioni, fra case e aziende, le utenze rimaste senza corrente elettrica in Florida. Lo riferiscono le autorità statali. Il più grande erogatore di energia in Florida, Florida Power & Light (FPL), ha fatto sapere che sono 4,2 milioni gli utenti sono rimasti senza luce, ma che per 570mila il servizio è stato poi ripristinato. Duke Energy Corp, altra società che si occupa della distribuzione dell'energia, riferisce di 860mila blackout; mentre Tampa Electric fa sapere che case e aziende da lei rifornite rimaste al buio sono 300mila.

Chiuso l'aeroporto - L'aeroporto internazionale di Miami (MIA), già chiuso per i voli commerciali da venerdì scorso, ha annunciato di sospendere tutte le attività fino a quando non verranno valutati i danni delluragano. In una nota pubblicata su Twitter, le autorità dell'aeroporto hanno precisato che non sono previsti per oggi voli commerciali e che sono alcune compagnie trasporteranno personale ed equipaggi per prepararsi alla ripresa del traffico aereo

La pioggia ha causato danni importanti alle infrastrutture dello scalo, ha fatto sapere il direttore del Dipartimento aereo della contea di Miami Dade, Emilio T. González. Insieme all'aeroporto di Miami resteranno chiusi anche quello di Fort Lauderdale-Hollywood e di Orlando

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Spagna, la policia nacional lascia le città catalane

Barcellona, 34enne italiano morto accoltellato durante una rissa

È deceduto in ospedale, dove era arrivato in stato critico

Isabell e Preble: morire insieme dopo 71 anni di matrimonio

Una storia americana: si sposarono nel 1946, hanno vissuto sempre vicini e se ne sono andati a poche ore di distanza l'uno dall'altra

The Argentine military submarine ARA San Juan and crew are seen leaving the port of Buenos Aires

Sottomarino scomparso: ci fu esplosione in zona ultimo segnale

Un "rumore" era stato registrato circa tre ore dopo l'ultima comunicazione avuta con il mezzo disperso dal 15 novembre

Ratko Mladic

Chi è Ratko Mladic: 'macellaio' di Srebrenica e assedio Sarajevo

L'ex generale è stato condannato per genocidio e crimini contro l'umanità