Domenica 12 Novembre 2017 - 09:30

Iraq, fosse comuni con 400 corpi vicino ad Hawija in ex zona occupata da Isis

Alcune vittime indossano abiti civili, altre la tuta usata per i condannati a morte

Shi'ite Popular Mobilization Forces fire a rocket towards Islamic State militants in Al-Al-Fateha military airport south of Hawija

Fosse comuni con almeno 400 corpi sono state trovate vicino ad Hawija, in Iraq, città fino al mese scorso occupata dallo Stato islamico. Lo scrive la Bbc sul suo sito.

Secondo quanto riferisce il governatore della provincia Kirkuk, Rakan Said, i corpi sono stati trovati in un'aerea appena fuori dalla città. Alcune vittime indossano abiti civili, altre la tuta che l'Is usa per i condannati a morte. Said riporta anche che quella stessa base "era stata trasformata in un terreno di esecuzione".

Il generale Mortada al-Luwaibi sottolinea inoltre che l'esercito iracheno trova le tombe su indicazione degli abitanti locali. Sono decine le fosse comuni scoperte dalle forze irachene nelle ex aree occupate dall'Is.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

 I Backstreet Boys in concerto a New York

Usa, paura al concerto dei Backstreet Boys. Crolla struttura: 14 fan feriti

Una forte tempesta ha rovesciato l'ingresso del posto che avrebbe dovuto ospitare il live della band a Thackerville, nell'Oklahoma

Migranti, nave Diciotti entra nel porto di Trapani

Nave Diciotti, Salvini: "O interviene l'Europa o riaccompagneremo i migranti in Libia"

Il ministro Toninelli sulla nave Diciotti con 177 persone a bordo attacca Malta: "Ancora inqualificabile. L'Ue si faccia avanti"

Indonesia, si scava tra le macerie dopo il terremoto

Indonesia, terra trema ancora: terremoto di magnitudo 6.3 sull'isola di Lombok

Un'altra violenta scossa a due settimane dal sisma che ha ucciso oltre 460 persone. Avvertita anche a Mataram e Bali

Sochi, conferenza riunita Putin-Merkel

Putin da Merkel: cena in castello Meseberg, in menu Nord Stream 2

Quello del gasdotto è fra i temi caldi sul tavolo, soprattutto dal momento che Russia e Germania sono sotto pressione in merito da parte degli Stati Uniti di Donald Trump