Mercoledì 11 Maggio 2016 - 11:30

Iraq, attacco quartiere sciita Baghdad: 64 morti, Isis rivendica

L'autobomba è esplosa nel mercato di Sadr City nell'ora di punta

Iraq, attacco quartiere sciita Baghdad: 64 morti, Isis rivendica

Un'autobomba è esplosa nel mercato di Sadr City, quartiere a maggioranza sciita di Baghdad, provocando la morte di almeno 64 persone. Lo riportano fonti di polizia e ospedaliere, secondo cui i feriti sono oltre 87. La detonazione è avvenuta nell'ora di punta del mattino quando il mercato è più affollato. Nel frattempo, lo Stato islamico ha rivendicato l'attacco.

Secondo una fonte di polizia, l'esplosione provocata da un'autobomba ha creato anche numerosi danni agli edifici della zona, e molte auto al momento sono ancora in fiamme. Le forze di sicurezza hanno circondato il luogo per facilitare il trasferimento dei feriti agli ospedali, dove alcuni sono morti per la gravità delle ferite, aumentando notevolmente il numero iniziale delle vittime.

Sadr City, dove vivono molti seguaci del religioso sciita Muqtada al-Sadr, è frequente luogo di attentati da parte di estremisti sunniti, come i militanti dello Stato islamico.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Oceano indiano, trovati rottami: si pensa al jet malese scomparso

Il missile che abbattè il volo MH17 fu lanciato da una brigata russa

La rivelazione del Joint Investigation Team che indaga sul caso dell'aereo della Malaysia Airlines

La figlia di M.L. King contro Bannon: "Mio padre fiero di Trump? Sarebbe molto preoccupato"

Bernice King non ha affatto apprezzato l'intervista dell'ex stratega del presidente alla Bbc

Car emissions figures

Germania, Amburgo è la prima città a imporre divieti a veicoli diesel

I veicoli che non rispettino gli standard di emissioni Euro 6 non potranno circolare in una zona di 580 metri della trafficata Max-Brauer-Allee

Georgia, prima donna di colore candidata come governatrice

Stacey Abrams ha vinto le primarie democratiche, a novembre le elezioni