Domenica 17 Febbraio 2013 - 11:05

Iran, statue di Buddha confiscate da negozi di Teheran

IMG

Teheran (Iran), 17 feb. (LaPresse/AP) - Le autorità iraniane stanno confiscando le statue che rappresentano Buddha dai negozi della capitale Teheran, nel tentativo di fermare la divulgazione del buddismo nel Paese. Lo fa sapere il quotidiano indipendente iraniano Arman daily, citando un ufficiale per la protezione dell'eredità culturale, Saeed Jaberi Ansari. Ansari definisce le statue come simboli di una "invasione culturale" e afferma che le autorità non permetteranno che siano usate per la divulgazione del buddismo. L'ufficiale non ha specificato quante ne siano state sequestrate sinora, ma ha annunciato che l'operazione proseguirà. In passato, l'Iran ha imposto divieti per combattere l'influenza occidentale, tra cui sulle bambole Barbie e sui personaggi animati Simpsons, ma questa è la prima volta che mette al bando simboli provenienti dall'oriente.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trump nello Studio Ovale firma decreto per congelare Obamacare

Trump nello Studio Ovale firma decreto per congelare Obamacare

Sono circa 217 gli arresti per gli scontri di ieri tra manifestanti e polizia a Washington durante l'investitura del presidente

Trump nominerà repubblicano Pai a guida Commissione comunicazioni

Trump nominerà repubblicano Pai a guida Commissione comunicazioni

Era previsto che Pai succedesse a Tom Wheeler, democratico incaricato di guidare la Commissione dal 2013

Trump ha giurato come nuovo presidente degli Stati Uniti: Da oggi America First

Usa, Trump è presidente, proteste a Washington /FOTO

"Sradicheremo il fondamentalismo" ha detto il tycoon. Intanto a Washington esplodono violente proteste