Domenica 17 Febbraio 2013 - 11:05

Iran, statue di Buddha confiscate da negozi di Teheran

IMG

Teheran (Iran), 17 feb. (LaPresse/AP) - Le autorità iraniane stanno confiscando le statue che rappresentano Buddha dai negozi della capitale Teheran, nel tentativo di fermare la divulgazione del buddismo nel Paese. Lo fa sapere il quotidiano indipendente iraniano Arman daily, citando un ufficiale per la protezione dell'eredità culturale, Saeed Jaberi Ansari. Ansari definisce le statue come simboli di una "invasione culturale" e afferma che le autorità non permetteranno che siano usate per la divulgazione del buddismo. L'ufficiale non ha specificato quante ne siano state sequestrate sinora, ma ha annunciato che l'operazione proseguirà. In passato, l'Iran ha imposto divieti per combattere l'influenza occidentale, tra cui sulle bambole Barbie e sui personaggi animati Simpsons, ma questa è la prima volta che mette al bando simboli provenienti dall'oriente.

Scritto da 
  • redazione web

Ti potrebbe interessare anche

Donald Trump

Usa 2016, Trump: No ho bisogno vittoria in New Hampshire

Il repubblicano convinto della nomination anche senza la vittoria nel voto di domani

Cairo, il luogo dov'è stato ritrovato il corpo di Giulio Regeni

Venerdi i funerali di Regeni, Egitto: Mai arrestato, non era spia

Un importante omaggio in memoria del giovane ricercatore ucciso al Cairo

Angela Merkel e Ahmet Davutoglu in conferenza stampa

Siria, Merkel: Agghiacciata da sofferenza civili per raid Russia

Davutoglu sui profughi siriani: La Turchia li accoglierà "quando sarà necessario"

Migranti sulle coste della Turchia

Migranti, naufragi nell'Egeo: 38 morti, 11 sono bambini

Altre due donne sono morte di freddo dopo aver attraversato a nuoto un fiume che collega Turchia e Bulgaria