Domenica 17 Febbraio 2013 - 11:05

Iran, statue di Buddha confiscate da negozi di Teheran

IMG

Teheran (Iran), 17 feb. (LaPresse/AP) - Le autorità iraniane stanno confiscando le statue che rappresentano Buddha dai negozi della capitale Teheran, nel tentativo di fermare la divulgazione del buddismo nel Paese. Lo fa sapere il quotidiano indipendente iraniano Arman daily, citando un ufficiale per la protezione dell'eredità culturale, Saeed Jaberi Ansari. Ansari definisce le statue come simboli di una "invasione culturale" e afferma che le autorità non permetteranno che siano usate per la divulgazione del buddismo. L'ufficiale non ha specificato quante ne siano state sequestrate sinora, ma ha annunciato che l'operazione proseguirà. In passato, l'Iran ha imposto divieti per combattere l'influenza occidentale, tra cui sulle bambole Barbie e sui personaggi animati Simpsons, ma questa è la prima volta che mette al bando simboli provenienti dall'oriente.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Germania, exit poll in Saarland premiano Cdu: in testa col 41%

Germania, exit poll in Saarland premiano Cdu: in testa col 41%

Il partito della cancelliera tedesca Angela Merkel ha rafforzato la sua posizione nelle elezioni regionali

Volantino anti-Erdogan a Berna: Ankara richiama ambasciatore

Volantino anti-Erdogan a Berna: Ankara richiama ambasciatore

Dissenso per la manifestazione avvenuta ieri a Berna contro il presidente turco

Mosca, la polizia ferma il leader dell'opposizione Navalny

Mosca, polizia ferma il leader dell'opposizione Aleksey Navalny

Bloccato, insieme ad altri 500, mentre partecipava a una manifestazione contro la corruzione

Una donna a guidare di Hong Kong: ma è scelta da Pechino

Una donna a guidare di Hong Kong: ma è scelta da Pechino

Carrie Lam eletta 'chief executive' dell'ex colonia britannica