Martedì 11 Ottobre 2016 - 12:30

Intestatario di un telefono usato dall'Isis: espulso algerino

Era residente nella provincia di Bergamo

Intestatario di un telefono usato dall'Isis: espulso algerino

Un algerino di quarant'anni, residente in provincia di Bergamo e sposato con una cittadina italiana convertita all'islam, e' stato espulso oggi dal ministro dell'Interno Angelino Alfano perche' e' risultato "intestatario di un'utenza cellulare, utilizzata da un miliziano dell'autoproclamato Stato Islamico, che avrebbe parlato di non ben identificati progetti terroristici". Lo rende noto lo stesso Alfano: "Oggi - afferma il ministro - un'altra espulsione per motivi di sicurezza dello Stato segna i tempi della instancabile attivita' di prevenzione che noi consideriamo un pilastro nella lotta all'estremismo violento". 

L'algerino e' stato allontanato dal territorio nazionale con un aereo decollato da Fiumicino e diretto in Algeria, grazie alle informazioni raccolte dalle questure di Bergamo e di Brescia, che hanno tracciato il "profilo radicale" dello straniero cittadino algerino, segnalato tra l'altro in ambito di cooperazione internazionale. Con questa, salgono a 123 le espulsioni di estremisti dal gennaio 2015 ad oggi. Nel solo 2016 sono state in totale 57.

Scritto da 
  • redazone web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terremoto, i fondi sms non sono mai arrivati ad Amatrice: indaga la procura Rieti

Terremoto, i fondi sms non sono mai arrivati ad Amatrice: indaga la procura Rieti

Il sindaco Pirozzi lo ha denunciato dal palco di Atreju. La Protezione civile replica: "Nessun euro sparito"

Piogge su Nordest, Centro e Sud Italia: meteo da 25 a 27 settembre

Piogge su Nordest, Centro e Sud Italia: meteo da 25 a 27 settembre

Lunedì al mattino rovesci sparsi e locali temporali sulle regioni adriatiche

Vaticano, ex revisore dei conti: "Non mi sono dimesso volontariamente"

Vaticano, ex revisore dei conti: "Non mi sono dimesso volontariamente"

"Sono stato minacciato di arresto, il capo della Gendarmeria mi ha intimidito"