Giovedì 25 Febbraio 2016 - 17:00

INTERVISTA Russo: A 'The Voice' tra coach ne vedrete delle belle

Il conduttore dello show commenta l'esordio da record di ieri, il migliore nella storia del format

Federico Russo

Ieri sera la prima puntata di 'The Voice of Italy', in onda in prima serata su Rai2, ha ottenuto il miglior esordio di sempre: 14,74% di share pari a 3 milioni 149 mila telespettatori, risultando così il secondo programma più visto del prime time di mercoledì.
Rispetto alla prima puntata dell'edizione 2015 il programma ha guadagnato due punti in termini di share. Con il 17.3% Rai2 è risultata la prima nel target 25-54 anni. In studio, tre nuovi coach, ovvero Max Pezzali, Emis Killa e Dolcenera e una 'veterana' del programma, Raffaella Carrà, tornata a sedersi sulla poltrona rossa girevole. A essere entusiasta e felice di questo ottimo esordio è soprattutto Federico Russo, il conduttore dello show canoro.

Federico, quello di ieri sera è stato l'esordio migliore di sempre nella storia del programma: come commenti questo risultato?

E' stato un bellissimo risultato, confermo che quella di ieri è stata la miglior prima di 'The Voice'. Sono felice, ma penso sempre come fanno i calciatori e gli allenatori: è bello gioire, ma ora dobbiamo lavorare per mantenere questi risultati. Certo, un grande inizio dà tanta soddisfazione e fa capire che stiamo lavorando nel verso giusto

Come ti spieghi questo esordio così brillante?

Questo risultato è dovuto a tanti fattori: senz'altro c'era tantissima attesa sul ritorno di 'The Voice', e c'era la curiosità di come, in che modo, sarebbe ritornato. Poi, secondo me, hanno favorito questo risultato anche le tantissime novità, a partire dai quattro coach, che hanno portato molto interesse. Queste novità hanno funzionato molto bene e col tempo verranno assimilate dal pubblico, così si creerà ancora più fidelizzazione

Tra i quattro coach c'era tanta empatia ma sono volate anche molte frecciatine...

E' stato un gioco molto divertente, in effetti. Tra loro ci sono dinamiche umane, i coach portano avanti i risultati del loro team ed è normale un 'punzecchiamento' tra loro, che risulta molto divertente. Ma c'è di base una grandissima stima reciproca, e questo gioco rende lo spettacolo ancora più divertente. Ogni anno si instaura una dinamica diversa tra i coach: quest'anno ci sono tre personaggi nuovi, ed è bello seguirli per vedere come si comporteranno.

Max Pezzali è sembrato il coach più amato. Forse perché tutti siamo cresciuti con le sue canzoni?

E' vero, tutti siamo cresciuti con lui. Per me Pezzali è uno dei più grandi cantautori italiani, tantissimi momenti della mia vita sono scanditi da una canzone di Max. I ricordi più preziosi che abbiamo noi di questa generazione sono legati alle sue canzoni, ma anche le generazioni successive lo amano, perché Max è un cantante molto trasversale e mette d'accordo tutti, grandi e piccoli. Oltre a questo aspetto, lui è 'uno di noi', una persona molto semplice, ironica e preparata, e poi musicalmente è un 'mostro': sa tutto, è fan del Clash, della scena punk americana e inglese, ha una preparazione a 360°. Con lui, lo spettatore sogna di andarsi a prendere una birra al pub. Ma ammetto che anche Emis, dietro la scorza da duro e i suoi mille tatuaggi, è un bravo ragazzo e a 'The Voice' sta facendo un ottimo lavoro

Dolcenera è apparsa come la coach più sopra le righe.

Sì, perché lei è molto coinvolta dalle performance dei talenti in gara, e questo non può che essere un bene. Dolcenera è molto trascinata dai cantanti, da cosa succede in studio, e questo mi fa pensare che farà un ottimo lavoro nel seguire i ragazzi

Perché nessuno sceglie la Carrà? Vista la carriera che ha alle spalle, non fanno gola i suoi consigli?

Certamente sì, infatti si tratta di pura casualità. Ci sono puntate dove lei riesce a prendere 4 talenti e gli altri uno, quindi è davvero solo un caso della prima puntata. Nella prima puntata si aggiudica pochi talenti e su questo abbiamo giocato e scherzato molto, anche nel montaggio, evidenziando le sue 'faccine' deluse quando non era stata scelta. Ma vedrete che la Carrà farà degli 'acchiappi' importanti. Raffaella mette al servizio dei ragazzi tantissima esperienza e preparazione a livello musicale e di show: lei, con solo due parole, ti sa spiegare come si sta sul palco. E' bello vederla lavorare con i giovani, dà sempre consigli preziosi. Anche con me: passo spesso a fare due chiacchiere in camerino con lei o a prendere un caffè, e faccio sempre tesoro dei suoi consigli. E poi una delle cose più divertenti di 'The Voice' è proprio la sfida dei vari coach nel corteggiare il talento di turno: ne vedrete delle belle!

Scritto da 
  • Chiara Dalla Tomasina
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Briatore attacca la Puglia, nipote Al Bano: Siamo molto arrabbiati

Briatore attacca la Puglia, nipote Al Bano: Siamo molto arrabbiati

A 'Domenica Live' si torna sulla polemica scatenata dalle parole dell'imprenditore

Edoardo Costa: Con mia onlus non ho rubato soldi a bambini

Edoardo Costa: Con mia onlus non ho rubato soldi a bambini

L'attore, ospite a 'Domenica Live', parla dei suoi guai giudiziari

Platinette attacca: Poca verità all'interno del Grande Fratello

Platinette: Poca verità all'interno del Grande Fratello Vip

"Bisogna capire chi sia vip e chi no: basta chiamarsi Rodriguez di cognome per essere famoso?"

Domenica torna 'Che tempo che fa': ospite Michael Phelps

Domenica torna 'Che tempo che fa': ospite Michael Phelps

Appuntamento lungo tutta la prima serata della domenica di Rai3, dalle 20 alle 22.45