Giovedì 20 Ottobre 2016 - 21:15

L'Inter rialza la testa: Candreva doma il Southampton in Europa League

Gli ultras muti e fuori dalla Curva Nord fino all'inizio della gara

Inter rialza testa: Candreva doma Southampton in Europa League

L'Inter rialza la testa in Europa League. E lo fa, dopo una settimana di passione, anche per il suo allenatore in bilico. Nel terzo turno del gruppo K, a San Siro, il Southampton cade 1-0 grazie al timbro al 67' di Candreva. Padroni di casa in dieci dal 77' per il doppio giallo a Brozovic. Inglesi due volte a un passo dal pareggio nel finale con van Dijk e poi con Ward-Prowse. Ora discorso riaperto nel girone.

ESPERIMENTI E PAURA. Frank de Boer cambia formazione e in attacco c'è spazio per Eder con Icardi e Candreva. Centrocampo a tre con Gnoukouri, Medel e Brozovic, mentre gli esterni di difesa sono Nagatomo e Santon. I Saints rispondono con Tadic dietro le due punte Rodriguez e Long. La partita sembra mettersi subito sul binario giusto per i padroni di casa, ma non gira tutto come vorrebbe l'olandese in panchina. Al 4', Cuco Martina rischia l'erroraccio con un retropassaggio a Forster. Icardi intercetta e prova a servire Eder col tacco. Il portiere si salva in angolo. E, quattro minuti dopo, Miranda chiude in area con sicurezza su Rodriguez, scappato sul filo del fuorigioco. Dopo un avvio di partita con i nerazzurri padroni del campo, prendono coraggio gli inglesi di Claude Puel. Mentre l'Inter è nervosa e in campo si vedono gesti di stizza di Handanovic e Brozovic, tra gli altri. La tranquillità non è di casa in casa nerazzurra, con gli ultras muti e fuori dalla Curva Nord fino all'inizio della gara e poi impegnati a 'ignorare' Icardi. Certo è che le trame di gioco sono troppo prevedibili e anche in difesa la pressione aumenta. Minuto 28: scivolone di Santon, Rodriguez allunga per McQueen che mette forte in mezzo, Handanovic rischia la frittata in uscita ma l'Inter si salva in qualche modo e la palla viene spazzata via. A stretto giro, c'è Ward-Prawse, servito da Cuco Martina, che sfiora il gol con una bordata di destro dal limite. Il contropiede dei Saints è pericoloso e il terzino olandese di origine curaçaoana spara a largo da posizione defilata. Una serie di brividi per l'Inter, perché su un cross da destra (38') del solito Cuco Martina, Rodriguez va di testa e la palla finisce di poco sul fondo, con Murillo lanciato in spaccata per cercare di evitare il gol. La reazione? Tutta in una gran botta di Eder da fuori di un soffio alla destra del portiere al 41'. Il primo tempo finisce 0-0 con lo stesso Eder e Icardi che battibeccano per una questioni di movimenti in campo.

ALTI E BASSI. La ripresa all'inizio dice Saints, ottava forza della Premier League, perché Rodriguez crea ancora pericoli e solo un determinato Miranda dice di no al suo tiro dopo un anticipo sbagliato del collega di reparto Murillo. E al 54' Icardi non trova la porta con una staffilata mancina. Austin si fa vedere subito dopo con una bordata dal limite di poco a lato, con Handanovic che si limita a osservare. È, comunque, un'Inter con poche certezze e de Boer fa avanti e indietro dalla panchina pensieroso. Mentre Yoshida in scivolata chiude su un Icardi poco ispirato e Tadic chiama il numero 1 nerazzurro alla parata a terra. Eppure, piano, l'Inter si scrolla in qualche modo di dosso le paure e al 67' passa in vantaggio: Santon mette dentro da sinistra, Candreva si accentra e con il mancino piazza la palla sotto l'incrocio. Poi numero di Icardi con il tacco e corner per i nerazzurri, sugli sviluppi del quale Murillo incorna sopra la traversa. L'Inter in dieci dal 77' per il doppio giallo a Brozovic e i pericoli si assommano, anche se de Boer si gioca la carta Ansaldi per l'ex laziale autore del gol. Ma, all'82', van Dijk va a un passo dal pareggio con un tiro di testa a tu per tu con Handanovic, respinto di istinto. E, a un minuto dal gong, Nagatomo salva sulla riga su van Dijk, centrale di difesa all'arrembaggio.
Brivido finale con Ward-Prowse che sfiora il pareggio. Finisce 1-0.
Gioia Inter con il fiatone, Southampton ko. Sospiro di sollievo per de Boer, che stasera si giocava molto.
 

Scritto da 
  • Luca Rossi
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

La Uefa riflette sulla riforma Champions: a rischio i 4 posti per l'Italia

Uefa riflette su riforma Champions: a rischio i 4 posti per Italia

Il nuovo format avrebbe dovuto frenare l'idea dei club più importanti di costituire una superlega europea

Sampdoria vs Cagliari - Coppa Italia Tim 2016/2017

Coppa Italia: Schick-Alvarez e la Samp va, Cagliari ko 3-0

Agli ottavi i blucerchiati giocheranno contro la Roma

Coppa Italia, Atalanta travolge il Pescara e va agli ottavi: ora la Juve

Coppa Italia, Atalanta travolge il Pescara e va agli ottavi: ora la Juve

Ottima prova per la squadra di Gasperini che si conferma in un periodo d'oro