Giovedì 16 Marzo 2017 - 18:45

Pioli: Champions? Dovremo essere eccezionali, ok derby 12.30

Il tecnico avverte i suoi in vista della sfida contro il Toro: "Ci vorrà una prestazione di alto livello"

Inter, Pioli: Champions? Dovremo essere eccezionali, ok derby 12.30

Restare in scia del terzo posto prima della sosta e poi giocarsi tutte le carte negli scontri diretti nel rush finale di stagione. E' questo l'obiettivo dell'Inter in vista della delicata trasferta di Torino. Stefano Pioli però non vuole guardare oltre a due giorni dalla trasferta dell'Olimpico. "La soglia Champions è 80 punti, potrebbe anche alzarsi per quanto stanno correndo davanti. Dobbiamo fare qualcosa di eccezionale per raggiungere quella quota lì", ha ammesso l'allenatore nerazzurro a proposito della corsa per il terzo posto. "Possiamo farlo solo con la consapevolezza dei nostri mezzi, grande rispetto dell'avversario e pensando una partita alla volta - ha proseguito Pioli in conferenza stampa - Testa al Torino, non dobbiamo fare l'errore di pensare né al derby né al Napoli. Abbiamo una sola situazione chiara in testa, dobbiamo vincere e farlo con più continuità possibile da qui alla fine".

Anche perché, nonostante le roboanti vittorie con Cagliari e Atalanta, la sfida con i granata non si preannuncia affatto semplice. "In casa il Torino è una squadra forte, ha perso solo una volta e contro la Juventus. Ci vorrà una prestazione di alto livello - ha sottolineato l'ex tecnico della Lazio - Soprattutto tra le mura amiche segna tanto, ha giocatori di qualità e un allenatore che sa motivare e stimolare. E' una squadra da tenere in grande considerazione e da rispettare, pur consapevoli delle nostre qualità". Il derby è ancora lontano (15 aprile), ma Pioli si concede una digressione mostrandosi favorevole alla decisione della Lega di far disputare la stracittadina lombarda nell'inusuale orario delle 12.30, scelta che ha diviso i tifosi. "A San Siro abbiamo giocato poche volte di giorno. Di notte fa effetto, ma a me piace tantissimo anche di giorno, quando lo stadio è pieno e c'è entusiasmo - ha raccontato - E' una gara di prestigio internazionale, ma adesso pensiamo al Torino".

La sfida tra Torino e Inter sarà anche l'occasione per vedere il duello a distanza tra Icardi e Belotti, in lotta per la classifica cannonieri. "Chi vincerà? Icardi - ha detto senza indugio Pioli -  E' un centravanti molto forte. Anche Belotti sta facendo bene e ha numeri eccezionali ma Mauro ha le capacità e la qualità per essere ancora il capocannoniere della Serie. E' un giocatore importantissimo, da lui ci aspettiamo tanti gol". Dopo la tripletta con l'Atalanta sarà ancora l'argentino a lanciare la volata Champions dell'Inter?
 

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ore decisive per Modric. Il Real fa muro. Everton scatenato

Oggi l'incontro tra gli agenti del giocatore e Florentino Perez. In casa Napoli la scelta tra i pali è stata fatta: sarà all-in per Guillermo Ochoa

Nainggolan arriva al Coni accolto dai tifosi dell\'Inter

Inter, Nainggolan si ferma: distrazione muscolare alla coscia

Problemi anche per Karamoh, che ha riportato una lieve distorsione al ginocchio destro

Nainggolan a

Inter, Nainggolan alle presentazioni ufficiali: "Ora voglio vincere qualcosa"

Il centrocampista belga ha chiuso col passato: non pensa più alla Roma, nè alla mancata convocazione in Nazionale

Nainggolan arriva al Coni accolto dai tifosi dell\'Inter

Nainggolan si prende l'Inter: "Sono carico, darò il massimo"

Il centrocampista belga ha firmato col club nerazzurro un contratto fino al 30 giugno del 2022