Lunedì 31 Ottobre 2016 - 12:45

Inter, ore decisive per futuro De Boer: Leonardo e Blanc in pole

La decisione da prendere non è facile e deve arrivare in tempi brevi

Inter, ore decisive per futuro De Boer, Leonardo e Blanc in pole

Sono ore decisive per il futuro di Frank De Boer sulla panchina dell'Inter. Dopo la fiducia accordata al tecnico dalla dirigenza per la vittoria contro il Torino, il ko di ieri sera in casa della Sampdoria sembrano aver fatto precipitare le cose. La prestazione della squadra, soprattutto nel primo tempo, non è stata all'altezza e anche i cambi in corsa del tecnico olandese non hanno convinto. La decisione da prendere non è facile e deve arrivare in tempi brevi, anche perchè i nerazzurri giovedì tornano in campo in Europa League contro il Southampton. Cinque sconfitte e 14 punti in 11 gare di campionato certificano un cammino deludente, con l'Inter scivolata a -13 dalla Juve capolista e soprattutto a -7 dal quarto posto.

"Sono molto deluso della prima frazione, dobbiamo giocare novanta minuti come abbiamo fatto nella ripresa e non ho capito perché non l'abbiamo fatto", ha spiegato ieri il tecnico olandese dopo il ko di Marassi. "Io sono felice di essere qui e credo che possiamo cambiare questa situazione - ha sottolineato il tecnico - la situazione è difficile, ma vedo che facciamo delle buone cose, solo che le facciamo per spezzoni di gara e non per un'intera gara. Io ho fiducia in questo cambiamento, deve avvenire nella nostra testa. La qualità l'abbiamo, ma da sola non è sufficiente. Se la prestazione di oggi cancella quello detto dalla società nei giorni scorsi? Bisogna chiedere alla società", ha concluso De Boer con scarsa convinzione e quasi rassegnato ormai all'esonero.

Per la sostituzione in pole position ci sono il brasiliano Leonardo e l'ex ct della Francia Laurent Blanc. Emtrambi conoscono l'ambiente Inter, il primo per essserci stato come allenatore (ha vinto una Coppa Italia), il secondo da calciatore. Blanc ha dalla sua una maggior esperienza da tecnico, non ultimo la parentesi comunque vincente sulla panchina del Paris Saint-Germain. Contro il Torino a San Siro era presente in tribuna un suo assistente, segno che qualcosa si è già mosso anche se i dirigenti nerazzurri si sono affrettati a smentire. Qualche chance in meno, sembrano averla Francesco Guidolin e Stefano Pioli che pure avrebbero dalla loro una conoscenza maggiore del nostro campionato cosa che forse è mancata proprio a De Boer.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

De Boer rompe silenzio: All'Inter nessuno comanda davvero

De Boer rompe silenzio: All'Inter nessuno comanda davvero

"Ci sono stati troppi alti e bassi, ci voleva tempo"

Serie A, super Napoli cala tris: Inter dominata e affondata

Serie A, super Napoli cala il tris: Inter dominata e affondata

Tre punti fondamentali nella rincorsa alla Champions

Serie A, poker Inter: Fiorentina infuriata con l'arbitro

Serie A, poker Inter: Fiorentina infuriata con l'arbitro

Prima vittoria per Stefano Pioli sulla panchina nerazzurra