Mercoledì 19 Ottobre 2016 - 14:45

Inter, De Boer: Io in bilico? Mi sento come pilota con auto nuova

I nerazzurri hanno incassato cinque sconfitte in dieci partite

Inter, De Boer: Io in bilico? Mi sento come pilota con auto nuova

"Sappiamo che i risultati non sono buoni, stiamo cominciando un progetto. mi sento come un pilota di Formula Uno che deve guidare una macchina nuova e di volta in volta deve regolare la vettura". Il tecnico dell'Inter Frank De Boer risponde così alla domanda se si senta a rischio dopo il ko interno di domenica con il Cagliari, quinta sconfitta in dieci partite. "Ho molta fiducia in questa squadra, stiamo migliorando, per me è solo una questione di tempo - ha aggiunto l'olandese in conferenza stampa alla vigilia della gara di Europa League con il Southampton - E' difficile, specialmente quando cominci poco prima della stagione. La società lo sa, ma dobbiamo migliorare in alcune cose". L'ex tecnico dell'Ajax in vista della sfida con gli inglesi non ha escluso un rientro di Brozovic. "Si sta allenando bene, ha giocato due partite con la nazionale croata, per me è pronto per giocare ma vedremo domani - ha aggiunto -. Abbiamo una rosa importante, per me tutti i giocatori possono migliorare. C'è un dialogo sia con la squadra che individuale, mi piace discutere con loro di cosa si può migliorare in alcune situazioni di gioco".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nedved: Ho detto di no a Mourinho, all'Inter non potevo andare

Nedved: Ho detto di no a Mourinho, all'Inter non potevo andare

"Nel 2009 mi disse: 'Mi piacerebbe venissi da me, vogliamo vincere la Champions, cosa ne pensi?'"

Champions: Dortmund beffa Real, manita del Porto al Leicester

Champions: Dortmund beffa Real, manita del Porto al Leicester

La Juve prima del girone H dopo la vittoria con la Dinamo Zagabria

Champions, Higuain-Rugani stendono Dinamo: Juve a ottavi da prima

Champions, la Juve stende la Dinamo e va agli ottavi da prima

I bianconeri vincono 2-0 grazie ai gol di Higuain e Rugani