Martedì 01 Novembre 2016 - 12:45

Inter esonera De Boer: sulla panchina il ct della Primavera Vecchi

Dopo giorni di voci e smentite arriva l'ufficialità del club neroazzurro. Giovedì il match con il Southampton

Inter, De Boer esonerato: sulla panchina il ct della Primavera Vecchi

Ora è confermato: Frank De Boer non è più l'allenatore dell'Inter. La notizia, nell'aria già da ieri sera, è stata ufficializzata questa mattina dal club lombardo. La panchina nerazzurra è stata momentaneamente affidata al tecnico della Primavera Stefano Vecchi, che guiderà l'Inter nella trasferta di Europa League di giovedì contro il Southampton. 

"Fc Internazionale Milano - si legge nella nota ufficiale pubblicata sul sito - annuncia di aver risolto nella giornata di oggi il contratto dell'allenatore Frank De Boer. La guida della prima squadra viene affidata momentaneamente al tecnico della Primavera Stefano Vecchi, che sarà sulla panchina nerazzurra per il match di Uefa Europa League contro il Southampton". La società "ringrazia Frank e il suo staff per il lavoro svolto con il club, augurando loro il meglio per il futuro. Ulteriori aggiornamenti riguardanti la guida tecnica della prima squadra - conclude la nota - verranno comunicati successivamente".

Pochi minuti dopo l'annuncio ufficiale dell'Inter, è arrivato il commento dell'allenatore. "Peccato che sia finita così. Per portare avanti questo progetto serviva più tempo", ha scritto De Boer sul profilo Instagram. "Voglio ringraziare tutti i tifosi per tutto il supporto che mi avete dato questi mesi 'Forza Inter'", ha concluso.

 

Questa mattina, anche Ryanair aveva ironizzato sull'esonero ormai nell'aria del tecnico. Per promuovere il suo volo Bergamo Orio al Serio-Eindhoven ha pubblicato su Twitter un'immagine dello stadio di San Siro su cui vola un aereo con impresso il volto dell'allenatore che saluta Milano. "Tempo di tornare in Olanda. Vola da Milano Bergamo ad Eindhoven da soli €12.74 #FrankDeBoer", si legge.

E' durata così meno di tre mesi l'avventura in nerazzurro dell'allenatore olandese, arrivato il 9 agosto a Milano per sostituire il dimissionario Roberto Mancini. De Boer lascia l'Inter al dodicesimo posto in classifica con 14 punti raccolti in 11 partite frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte, di cui quattro nelle ultime cinque uscite. Ancor più critica la situazione in Europa League: i nerazzurri occupano finora l'ultimo posto del girone con 3 punti raccolti (vittoria con il Southampton) a fronte di due sconfitte con avversari alla portata come Sparta Praga e Hapoel Beer Sheva. Il momento più alto della gestione De Boer è coinciso con il successo ottenuto a San Siro a metà settembre con la Juventus, a cui ha fatto seguito tre giorni dopo la convincente prestazione con l'Empoli. Da lì in poi però l'ex allenatore dell'Ajax ha perso il polso della squadra, che ha ottenuto un pareggio e cinque sconfitte tra coppa e campionato. Le vittorie con Southampton e Torino hanno solo posticipato la sorte - già segnata - dell'olandese.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fifa, Tas respinge il ricorso di Blatter contro 6 anni di squalifica

Fifa, Tas respinge il ricorso di Blatter contro 6 anni di squalifica

La decisione del tribunale di Losanna dopo la condanna per corruzione

Lazio - Roma

Serie A, il derby capitolino alla Roma. Il Toro cade con la Samp

I risultati delle partite del pomeriggio in diretta

Jose Mourinho

Football Leaks, El Mundo: così Mourinho ha ingannato fisco spagnolo

Nuove rivelazioni dalla Spagna nell'ambito dell'inchiesta sul mondo del calcio

De Boer rompe silenzio: All'Inter nessuno comanda davvero

De Boer rompe silenzio: All'Inter nessuno comanda davvero

"Ci sono stati troppi alti e bassi, ci voleva tempo"