Martedì 17 Aprile 2018 - 09:15

Inter, carica Spalletti: "Mi aspetto da tutti di più"

A San Siro contro il Cagliari bisogna vincere per guadagnare punti per la Champions

FBL-ITA-SERIEA-ATALANTA-INTER

Si può fare di più. Anzi, si deve. Luciano Spalletti è consapevole che nella volata finale per la Champions non sono più ammessi rallentamenti. Tre gare senza vittorie e senza reti all'attivo possono bastare. Il pari di Lazio e Roma nel derby poteva significare terzo posto solitario per l'Inter, se avesse fatto bottino pieno a Bergamo. Così non è stato e per questo martedì sera, a San Siro contro il Cagliari, la parola d'obbligo è una. "Ci eravamo creati la possibilità di gestire qualcosa, ce la siamo giocata. Restano 6 partite, non so quanti punti dovremo fare per la Champions. Dobbiamo analizzare la situazione partita dopo partita", ha spiegato il tecnico in conferenza stampa. "La vittoria martedì è l'unico obiettivo, il fatto che si venga da qualche risultato non pieno e da qualche partita dove abbiamo segnato poco non deve far confusione. Come prestazioni siamo a posto. È chiaro che il gol fa sempre la differenza".

Spalletti è tornato sulla prestazione di Bergamo, difendendola. "Serviva più aggressività? I primi 20 minuti sono stati difficili, i successivi 25 hanno già avuto sviluppi diversi. Il secondo tempo è stato diverso", ha analizzato. "Le altre partite che abbiamo fatto a Bergamo non mi sono sembrate molto differenti, sono sempre state molto difficili. Sabato, nel primo quarto d'ora, abbiamo sbagliato qualcosa. E io dovevo essere più chiaro, visto quello che i giocatori hanno eseguito. Dopo però abbiamo costruito 2-3 ripartenze dove abbiamo sbagliato il gesto tecnico. In fondo alla partita - ha aggiunto - non c'è stata tutta differenza di cui si dice. Poi, quando non si vince, aumentano i discorsi, le critiche, i consigli". In ogni caso, serve aumentare l'asticella. E risolvere in fretta il digiuno sottoporta, senza dover sempre attendere la fiammata di Icardi e Perisic. "Nell'obiettivo di crescita continua dobbiamo metterci sempre qualcosa di più, sia individualmente che collettivamente. Anche altri calciatori, oltre a Icardi e Perisic, devono portare alla casella dei gol fatti un numero superiore. Se non si tirano fuori numeri - ha osservato - in queste sei partite la possibilità non ripassa più. Dobbiamo aumentare tutti qualcosa, fare noi da traino, e non aspettare che qualcuno ci illumini. Siamo un gruppo di qualità e per certi versi - ha aggiunto - è stato fatto vedere. Poi affinché questa venga fuori eccelsa bisogna metterci oltre che la qualità tecnica quella caratteriale, fisica, mantenendo per un lungo periodo determinati comportamenti e attenzioni".

 

Loading the player...

Riguardo i recenti problemi realizzativi, Spalletti ha però sottolineato che "solo Lazio, Napoli e Juve hanno fatto più gol di noi. E sono le tre squadre che negli ultimi anni hanno sempre fatto l'alta classifica. Ma pensiamo anche a quanti gol ha preso la Lazio. Non tiriamo fuori solo quello che fa comodo, in questi numeri c'è anche qualcosa che va bene. Poi è vero che si può sempre fare qualcosa di più". È un'Inter che deve essere pronta a cogliere l'attimo: "E' il momento dove sappiamo cosa fare e dove andare, qual è il nostro obiettivo. Dal punto di vista caratteriale - ha chiarito Spalletti - mi aspetto un passo in avanti. Una risposta per far vedere che il momento è adesso o mai più".

Scritto da 
  • Attilio Celeghini
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nainggolan a

Inter, Nainggolan alle presentazioni ufficiali: "Ora voglio vincere qualcosa"

Il centrocampista belga ha chiuso col passato: non pensa più alla Roma, nè alla mancata convocazione in Nazionale

Nainggolan arriva al Coni accolto dai tifosi dell\'Inter

Nainggolan si prende l'Inter: "Sono carico, darò il massimo"

Il centrocampista belga ha firmato col club nerazzurro un contratto fino al 30 giugno del 2022

Inter, dopo Nainggolan piace Suso. Il Milan vuole Brozovic

Nerazzurri pronti a mettere sul piatto una quindicina di milioni di euro e un giocatore. Mirante alla Roma

FILES-FBL-WC-2018-TEAM-NAINGGOLAN

Nainggolan verso Inter saluta i tifosi della Roma: "Non ci sto bene. Messo davanti a scelte"

Il giocatore belga risponde su Instagram a un supporter giallorosso che non si rassegna