Domenica 22 Ottobre 2017 - 14:30

Inglese e Pellissier beffano l'Hellas: derby al Chievo

Non basta il cuore alla squadra di Pecchia, costretta a giocare in dieci tutto il secondo tempo per l'espulsione di Zuculini

Chievo Verona - Hellas Verona

Un gol dell'highlander Sergio Pellissier consente al Chievo Verona di vincere il derby contro l'Hellas al termine di una autentica battaglia sotto il diluvio del Bentegodi. Finisce 3-2 per la squadra di Maran grazie ad una doppietta di Inglese e appunto alla rete numero 108 in Serie A, la terza in un derby, del suo storico capitano. Non basta il cuore alla squadra di Pecchia, costretta a giocare in dieci tutto il secondo tempo per l'espulsione di Zuculini. Le reti di Verde e Pazzini su rigore illudono l'Hellas che vede così interrompersi subito la serie positiva iniziata con la vittoria sul Benevento. Con il terzo successo nelle ultime quattro gare, invece, il Chievo vola a 15 punti iniziando a respirare l'aria dell'alta classifica.

Dopo un solo anno di assenza, torna in Serie A il derby di Verona con le due squadre divise da sei punti in classifica. Chievo in formazione tipo con il 4-3-1-2 con Birsa a ridosso di Pucciarelli e Inglese in avanti. Hellas schierato da Pecchia nel solito 4-3-3 con Cerci e Verde ad affiancare Pazzini in attacco.

 

Primo tempo vibrante e ricco di emozioni giocato sotto un autentico diluvio. L'Hellas passa in vantaggio dopo appena 6' con Verde che insacca a porta sguarnita di sinistra su cross dalla destra di Caceres smanacciato da Sorrentino. Il Chievo ci mette una decina di minuti a reagire e al quarto d'ora sfiora il pareggio con con un colpo di testa di Birsa di poco alto su cross di Cacciatore. Ci pensa allora Inglese a ribaltare il derby con una micidiale doppietta in poco più di cinque minuti: al 23' il futuro centravanti del Napoli pareggia con un bel colpo di testa su punizione tagliata di Birsa dalla trequarti. Rete convalidata dall'esordiente Abisso con il supporto del Var per valutare la posizione del bomber clivense. Inglese si ripete al 29' trasformando un rigore concesso per uno sciagurato fallo in area di Zuculini su Hetamaj. Il difensore sudamericano completa la sua disastrosa giornata con l'espulsione al 40' per doppia ammonizione. Prima dell'intervallo Chievo vicino al tris ancora con Inglese.

Nell'intervallo Pecchia sostituisce l'evanescente Cerci con Buchel per ridare equilibrio tattico alla squadra. La partenza dell'Hellas è veemente: al 10' Pazzini firma il gol del 2-2 su rigore concesso da Abisso per un fallo di mani di Gamberini rilevato in collaborazione con il Var. Maran manda allora in campo Pellissier per il deludente Pucciarelli, Pecchia replica togliendo Pazzini e inserendo Kean. Proprio nel momento migliore dell'Hellas, al 72' è proprio il neo entrato Pellissier e segnare con un tocco da sotto misura il gol del 3-2 per il Chievo su assist di Cacciatore. Con grande cuore il Verona ci prova fino alla fine ad evitare la sconfitta, ma il campo pesante per la pioggia e le energie al lumicino dei ragazzi di Pecchia, vista l'inferiorità numerica, consentono alla squadra di Maran di amministrare agevolmente il risultato e portare a casa la vittoria. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Hellas Verona - Bologna

Serie A: Bologna espugna Verona 3-2, Pecchia al capolinea

La squadra di Donadoni interrompe una serie di quattro sconfitte di fila agganciando Fiorentina e Chievo a quota 17 punti

Torino vs Chievo - Serie A Tim 2017/2018

Serie A, Baselli risponde ad Hetemaj: è 1-1 tra Toro e Chievo

I granata falliscono così il sorpasso al Milan per il settimo posto. Continua il momento nero di Belotti che sbaglia un rigore

Serie A - Chievo Verona vs Napoli

Chievo Verona-Napoli 0-0, le pagelle: Callejon stanco, Gamberini perfetto

Le prestazione dei protagonisti di Chievo-Napoli, partita valida per la dodicesima giornata di campionato di Serie A

Chievo Verona - Napoli

Il Napoli sbatte sul Chievo: solo 0-0 al Bentegodi

Un risultato che scontenta Sarri ma fa felici Maran: il Chievo torna a muoversi in classifica dopo due sconfitte consecutive