Giovedì 15 Dicembre 2016 - 15:15

Inchiesta su nomine Raggi, perquisizioni in Campidoglio

La sindaca: "Collaboreremo al massimo con la procura"

Inchiesta sulle nomine, perquisizioni in Campidoglio. Raggi: Nulla da nascondere

La finanza si è presentata ieri in Campidoglio per acquisire una serie di atti e documenti relativi alle nomine di dirigenti dell'amministrazione della giunta Virginia Raggi. Il blitz effettuato dalla sezione della polizia giudiziaria specializzata nei reati contro la pubblica amministrazione e guidata da Maurizia Quattrone è legato all'inchiesta della procura di Roma che procede contro ignoti per verificare la regolarità di alcune nomine dirigenziali tra le quali quelle di Raffaele Marra, Carla Raineri, Salvatore Romeo, decise dalla sindaca.

"Collaboreremo al massimo per fornire tutte le informazioni necessarie al lavoro della procura". "La procura ha chiesto dei documenti e noi abbiamo messo a disposizione tutto quello che è stato richiesto", ha precisato la sindaca, che ha sottolineato in un tweet: "Nulla da nascondere".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - Voto di fiducia al governo Conte

Cdp, c'è l'accordo sulle nomine: l'ad sarà Fabrizio Palermo. Fumata bianca dopo il vertice a Palazzo Chigi

Sbloccato l'impasse. Di Maio: "L'intesa è un'ottima notizia". Tria incassa la nomina desiderata al Tesoro: Rivera nuovo dg

Camera dei Deputati - Interpellanze urgenti

Ilva, Di Maio: "Procedura di gara un pasticcio. Avvierò un'indagine e chi ha sbagliato ne risponderà"

Calenda replica: "Responsabilità è mia, non ho bisogno di inventare 'manine'. Annulla la gara se la ritieni viziata"

Salvini querela Saviano. Lo scrittore: "Punito dissenso, bisogna reagire"

“Provi piacere a vedere bimbi morti in mare” la frase che ha scatenato l'ira del ministro

Governo, sulle nomine è stallo. E il vertice da Conte salta

Si arena la trattativa su Cassa depositi e prestiti: doppio veto M5S-Lega su Dario Scannapieco