Martedì 05 Aprile 2016 - 18:00

Inchiesta petrolio, Renzi: Nessun attacco alle toghe

Il premier risponde alle critiche dell'Anm. E sul referendum: "Spero fallisca"

Matteo Renzi ospite a "In 1/2 ora"

"Leggo sui giornali che accuso i magistrati. Ma dove? Dove? Quello che accusava i magistrati ci stava qualche anno fa in questi uffici. Noi li stiamo incoraggiando, noi vogliamo che parlino con le sentenze. E più fanno sentenze, più siamo contenti". Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso della diretta #matteorisponde su Facebook.

 

matteorisponde

Pubblicato da Matteo Renzi su Martedì 5 aprile 2016

 

ANM: DICHIARAZIONI INOPPORTUNE. "Le dichiarazioni di Renzi sono inopportune nei tempi ed inconsistenti nei fatti. Inopportune perché arrivano in un momento molto delicato dell'inchiesta, con un intervento 'a gamba tesa' e le sue insinuazioni sono quantomeno viziate da un interesse di parte, inconsistenti perché smentite, solo poche ore dopo, da un pesante verdetto di condanna contro i vertici della Total nel processo 'Totalgate'". Lo dichiara Salvatore Colella, presidente Anm Basilicata, commentando le parole del premier Matteo Renzi che ieri aveva attaccato la procura lucana parlando di "indagini della magistratura a Potenza con la cadenza delle Olimpiadi" e sottolineando che "non si è mai arrivati a sentenza".

TENTATIVO DELEGITTIMAZIONE. "Da troppi anni ogni volta che un'attività d'indagine coinvolge soggetti politici assistiamo a un tentativo di banalizzare le inchieste, quasi ridicolizzandole, così da delegittimare i pm che le stanno portando avanti. Questo succede ancora più spesso quando le indagini vengono fatte da procure minori, come può essere quella di Potenza". Così, intervistato da Repubblica, Maurizio Carbone, segretario dell'Anm in merito all'inchiesta della procura di Potenza su Tempa Rossa e sull'intervento di ieri del premier Matteo Renzi che, tra le altre cose, ha lamentato la difficoltà di arrivare a sentenza per alcune indagini. 

L'intervista Inchiesta petrolio, Ingroia: Renzi? Intervento senza precedenti

 

NUOVO MINISTRO. "Nei prossimi giorni proporrò al presidente della Repubblica un nuovo ministro" per lo Sviluppo economico. Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso della diretta #matteorisponde su Facebook. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto con il quale sono state accettate le dimissioni di Federica Guidi da ministra dello Sviluppo economico. 

 

RENZI: REFERENDUM FALLISCA. "Io sono per usare quello che c'è. Spero che questo referendum che potrebbe bloccare 11mila posti di lavoro, fallisca". Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso della diretta #matteorisponde su Facebook. "Il referendum non parla di nuove trivelle - spiega - ma di tirar fuori il gas e petrolio che c'è. Se decidiamo di dire basta significa che andiamo fuori a comprare dagli arabi e dai russi".

ENERGIE RINNOVABILI. "Confermo che noi siamo leader sulle energie rinnovabili in Europa chi vi dice il contrario vi dice le bugie. Noi arriviamo al 50% delle rinnovabili entro la fine della legislatura sul totale dell'energia elettrica".  

VERITA' PER REGENI. "La vicenda di Giulio Regeni ci ha colpito tutti, molto. La famiglia Regeni ha dato una gigantesca lezione al mondo. Ci fermeremo davanti alla verità, ma la verità vera. Lo dobbiamo a Giulio, agli amici, al suo babbo, alla sua mamma, alla sua sorellina. Ma lo dobbiamo a tutti noi". Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso della diretta #matteorisponde su Facebook. "Speriamo e pensiamo che l'Egitto possa collaborare con le autorità italiane, abbiamo ricevuto la disponibilità di andare a vedere le carte insieme e vogliamo che questa verità sia provata" conclude.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Berlusconi: Mai appassionato a politica, ma mai ho sbagliato

Berlusconi: Mai appassionato a politica, non ho sbagliato un colpo

"Mi ha fatto solo spendere un sacco di tempo e di energie"

Ponte Stretto, sindaco di Messina: Una follia, Renzi non si azzardi

Ponte Stretto, sindaco di Messina: Una follia, Renzi non si azzardi

"Ho fatto 15 anni di battaglia contro questa infrastruttura" sottolinea Accorinti

Roma, Tutino rinuncia ad assessorato. Raggi: Era solo ipotesi

Roma, Tutino rinuncia ad assessorato. Raggi: Era solo ipotesi

Il Pd all'attacco della sindaca: "Cercasi assessore al bilancio disperatamente"

Renzi: Il Ponte sullo Stretto? Noi siamo pronti

Renzi: Il Ponte sullo Stretto? Noi siamo pronti. Sindaco di Messina: Non si azzardi

"Un'opera che porti non soltanto occupazione ma che sia utile". Civati attacca: "Tributo agli 80 anni di Berlusconi?"