Lunedì 24 Luglio 2017 - 09:00

Incerto il destino di Ben Affleck nel ruolo di Batman

L'attore è fiducioso e con un pizzico di ironia assicura: "Se il bat-telefono squilla, io rispondo"

Incerto il destino di Ben Affleck nel ruolo di Batman: sarà ancora Bruce Wayne?

Ben Affleck non vuole appendere al chiodo la maschera e il mantello di Batman. Parola dell'attore, che a San Diego per l'importante Comic-Con di quest'anno, ha messo la parola fine alle voci che si rincorrevano da giorni a proposito del personaggio più famoso della DC Comics Expanded Universe. La più insistente riguardava proprio l'intenzione della Warner Bros, che produce i film sul supereroe, di accompagnare Affleck alla porta, in vista di un cambio di rotta sul personaggio a partire dal prossimo film. A sorpresa, invece, Affleck, ha smentito tutto.

Nonostante le traversie personali, l'accoglienza piuttosto tiepida riservata a 'Batman v Superman' e il suo no a dirigere il prossimo film solista sul personaggio (a cui si aggiunge anche la riscrittura della sceneggiatura che porta la sua firma), Affleck si è detto sicuro del suo futuro nei panni di Bruce Wayne. Lo ha spiegato durante l'incontro  dedicato a 'Justice League', lo ha ribadito ai microfoni di Entertainment Weekly: "La mia situazione rimane la stessa - ha spiegato - ho fatto i due film ('Batman vs Superman' e 'Justice League', ndr). Ho sempre avuto intenzione di farne un terzo ('The Batman', ndr), se in Warner vogliono farlo. Sicuramente, se il bat-telefono squilla, io rispondo".

In realtà, Affleck sta solo confermando implicitamente che ha firmato un contratto con la major per realizzare tre film, a cui si aggiunge il cameo in 'Suicide Squad' e quindi per parlare di un'eventuale revisione del personaggio, bisognerà aspettare che il prossimo film che lo vedrà protagonista sbarchi nelle sale.

Affleck si è anche detto entusiasta di prestare il volto a Bruce Wayne e ha spiegato che l'aver rinunciato alla regia non significa non amare il personaggio o non credere nel progetto. "È un lavoro enorme, già solo con gli stunt, il costume, l'azione e il personaggio - ha detto - . Fare tutto questo, e inoltre dirigere i film, sarebbe probabilmente troppo. Si rischia di compromettere qualcosa. Credo che la cosa sia stata interpretata come mancanza di interesse ed entusiasmo, quando invece io amo questo personaggio".

Positivo anche il giudizio sul suo 'sostituto' Matt Reeves, attualmente in sala con 'The War - Il pianeta delle scimmie'. "La sua visione globale non me l'ha ancora svelata - ha detto Affleck - ma non vedo l'ora di sentire le sue proposte".

L'attore poi rassicura i fan: "Mi divertirò a fare Batman per tutto il tempo che mi vorranno. E quando sarà il momento di cambiare, di sicuro sceglieranno bene. Ma finché lo faccio io, farò del mio meglio, felice della fortuna che mi è capitata".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Premiere di "The Promise" a Los Angeles

Molestie, una fan accusa Stallone ma lui nega: "Storia ridicola e falsa"

La donna ha dichiarato che, nel 1986, l'attore la costrinse ad avere un rapporto sessuale a tre

Molestie, accuse a Sylvester Stallone: fan 16enne costretta a rapporto a tre

La violenza - riporta il Daily Mail - sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas nel 1986, quando l'attore lavorava ad 'Over the Top'

Kevin Spacey allegations

Molestie, teatro Old Vic Londra: 20 testimonianze contro Kevin Spacey

L'attore ne è stato il direttore artistico dal 2004 al 2015

Accuse a Brizzi, la moglie lo difende: "Per me sono solo voci"

Non la pensa così Asia Argento, che su 'Oggi' dichiara: "Non l'ho mai conosciuto ma sono dalla parte delle vittime. Non si può dubitare di dieci ragazze che raccontano lo stesso modus operandi"