Martedì 18 Luglio 2017 - 12:15

Incendio a Castel Fusano, ancora focolai. Aperta indagine per dolo

Sul posto 2 canadair, 2 elicotteri e il personale dei vigili del fuoco e della protezione civile

Incendio nella pineta di Castel Fusano, vicino Ostia

Sono ancora in azione le squadre dei vigili del fuoco nella pineta di Castel Fusano alle porte di Roma, dove ci sono ancora focolai da spegnere, ma la situazione, viene spiegato, è sotto controllo. Sul posto 2 canadair, 2 elicotteri e il personale dei vigili del fuoco e della protezione civile. Accanto al lavoro di spegnimento si sta procedendo alla bonifica delle parti martoriate dalle fiamme. Ancora ripercussioni sul traffico deviato dopo la chiusura della Colombo da via Canale della Lingua a Ostia, via della villa di Plinio e viale di Castel Porziano, sono ancora congestionate le vie d'uscita dai quartieri limitrofi alla pineta.

Intanto la procura di Roma avvierà un'indagine. L'ipotesi di reato è di incendio doloso. L'indagine è coordinata dal procuratore aggiunto Nunzia D'Elia. Nell'inchiesta anche la posizione del 22enne di Busto Arzizio arrestato ieri.

Loading the player...
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ritrovamento di resti di un corpo umano in un cassonetto della spazzatura in Via Guido Reni

Roma, convalida fermo all'uomo che ha fatto a pezzi la sorella

L'avvocato di Maurizio Diotallevi: "Non c'è stata nessuna premeditazione"

Ritrovamento di resti di un corpo umano in un cassonetto della spazzatura in Via Guido Reni

Donna fatta a pezzi e buttata dentro diversi cassonetti

L'uomo, italiano sulla sessantina, è stato identificato e fermato grazie ai video delle telecamere di sicurezza

Roma, pullman incastrato sotto un ponte: 18 feriti, 3 gravi

Roma, pullman incastrato sotto un ponte: 18 feriti, 3 sono gravi

In codice rosso un bambino di 10 anni ricoverato per trauma cranico

Foto pubblicata sul profilo fb di Vanity Dance Studio

Roma, scritte omofobe su scuola di danza: "Minacce continue"

I gestori del Vanity Dance Studio denunciano l'accaduto. Solidarietà dal vicesindaco Bergamo