Venerdì 29 Luglio 2016 - 16:45

Siria, bombardato ospedale di Save the Children: 2 morti

L'attacco nella provincia siriana di Idlib: la clinica lavora con circa 1.300 donne e bambini al mese

In Siria bombardato l'ospedale pediatrico di Save the children: incerto numero vittime

 Una clinica ostetrica sostenuta da Save the children nella provincia siriana di Idlib, in una zona sotto il controllo dei ribelli, è stata bombardata e ha subìto gravi danni. Lo riferisce a Reuters un portavoce di Save the children, aggiungendo che il bilancio è di due morti e diversi feriti. Si tratta dell'unica clinica ostetrica nel raggio di circa 110 chilometri.

 L'ospedale bombardato si trova precisamente a Kafer Takhareem. L'Osservatorio siriano per i diritti umani riferisce che attacchi aerei hanno colpito sia l'ospedale che un edificio sede della protezione civile. Secondo quanto ha riferito il portavoce di Save the children a Reuters, la clinica colpita lavora con circa 1.300 donne e bambini al mese e il mese scorso vi sono nati 340 bambini.

 "Inorriditi dalla notizia che una clinica ostetrica che sosteniamo è stata bombardata. La violenza DEVE fermarsi. Da questo dipendono le vite dei bambini". Così Save the children su Twitter. La ong pubblica inoltre un video che mostra la struttura crollata dopo il bombardamento e diverse ambulanze. L'ospedale colpito si trova a Kafer Takhareem, nel nord della provincia di Idlib. "I nostri pensieri sono con le famiglie e i membri dello staff sul terreno", scrive ancora Save the children.

DE MISTURA: LASCIARE A ONU CORRIDOIO UMANITARIO  La Russia dovrebbe prendere in considerazione di delegare all'Onu la gestione del corridoio umanitario per la città siriana di Aleppo. Lo ha dichiarato oggi l'inviato speciale delle Nazioni Uniti per la Siria, Staffan De Mistura, secondo cui il piano per aiutare 300mila civili assediati va migliorato. "Questo è il nostro lavoro", ha ribadito. 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Regno Unito, allarme in base Usa: auto contro barriere, un arresto

La struttura a Mildenhall è stata posta in lockdown

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Vantaggi fiscali illeciti a Ikea. L'Unione Europea indaga sull'Olanda

Due norme fiscali avrebbero favorito il colosso svedese dei mobili nei confronti della concorrenza. Ricavi spostati in Lussemburgo e Liechtenstein

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, raid Israele su obiettivi Hamas in Striscia Gaza

L'attacco in seguito ai razzi lanciati dalla zona palestinese

Libano, autista Uber confessa: "Ho ucciso la diplomatica britannica". Arrestato

Incastrato dalle riprese delle telecamere di sorveglianza stradali, che hanno filmato la sua auto