Giovedì 17 Dicembre 2015 - 16:45

In pista con l’ultimo bolide della Lamborghini: ecco l’Huracán LP 580-2

Il gioiellino costa 183mila euro. Ma chi l'ha provata assicura che li vale fino all'ultimo centesimo

Lamborghini Huracán

Per provarla siamo arrivati fino in Qatar ma ne è valsa la pena. Messa alla prova sul circuito di Losail situato a pochi chilometri dal centro di Doha, la nuova Lamborghini Huracán LP 580-2 ci ha infatti premiato delle tante ore passate in aereo per poterla raggiungere in terra orientale regalandoci diverse emozioni. Presentata in anteprima allo scorso Salone di Los Angeles, rispetto alla Huracán LP 610-4 la nuova sportiva di Sant’Agata impiega del resto una meccanica a trazione posteriore. E questo, ancora prima di metterla alla frusta, ci aveva messo in allerta sul suo possibile comportamento stradale impegnativo, ma sicuramente più divertente, se paragonato a quello della sorella di gamma.

Il bolide del Toro ha però superato le nostre previsioni. La particolare architettura meccanica, che fa risparmiare alla Huracán LP 580-2 ben 33 chilogrammi di peso facendo fermare l’ago della bilancia a 1.389 kg, si è dimostrata determinante pure nelle prestazioni del suo V10 da 580 cavalli, assolutamente non penalizzato dei 30 Cv in meno rispetto a quelli della versione a 4 ruote motrici e che permette di sfruttare già da mille giri al minuto il 75% della coppia da record di 540 Nm.

Guidandola fin dove ci ha consentito la prudenza e la nostra esperienza abbiamo, inoltre, apprezzato la fluidità del cambio a doppia frizione a sette marce con cui la vettura è equipaggiata. Come pure l’aiuto delle sospensioni magentoreologiche offerte di serie e quello dei freni carboceramici, quest’ultimi optional, determinanti nelle staccate al limite prima di tirare giù tutto l’acceleratore all’uscita dalle curve dove si sono fatti invece piacevolmente sentire l’effetto del sovrasterzo e l’estrema reattività del retrotreno sul quale è caricato il 60% del peso della vettura.

L’elettronica impiegata sulla Huracán LP 580-2 consente infine di selezionare tre mappature. Quella “Strada” per un perfetto utilizzo addirittura cittadino, l’intermedia “Sport” che libera un po’ dai vari controlli di trazione e di stabilità e il settaggio “Corsa” con il quale la belva italo-tedesca si scatena e ci ha permesso di farla “urlare” nella massima libertà senza alcun freno alla sua voglia di correre tagliando l’aria con la carrozzeria affilata nell’aerodinamica.

Certo, nulla è regalato e la Huracán LP 580-2 costa 183mila euro. I fortunati che possono permettersela, però, non rimarranno delusi: questo ve lo possiamo assicurare.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Alfa Romeo: la Giulia vince il "Compasso d’Oro"

La consegna del prestigioso premio, istituito nel 1954, è avvenuta a Milano al Castello Sforzesco. In occasione della cerimonia, esposte due vetture che rappresentano l’essenza del brand: Giulia Quadrifoglio e 4C Spider “Italia”

Jeep: la nuova Renegade al debutto

Il Suv più venduto della sua categoria gioca al rilancio con la nuova gamma. I ritocchi di stile si accompagnano ad una famiglia di nuovi motori turbo a benzina Multi Air III, che assicurano una guida brillante unita a bassi consumi

Fca, lanciata la nuova Fiat Panda Waze

Il sistema di navigazione è integrato nell'app "Panda Uconnect" e permette di utilizzare il proprio telefono come estensione della vettura

Alfa Romeo, Stelvio e Giulia per i collezionisti

Debuttano le nuove serie speciali Nring, che celebrano lo storico legame del Marchio con il circuito tedesco del Nürburgring. Per la regione Emea (Europa, Medio Oirente ed Africa) sono disponibili 108 unità per modello, per ricordare i 108 anni di Alfa Romeo