Venerdì 20 Maggio 2016 - 18:30

De Vita: Compliance rilevante, può ridurre sanzioni antitrust

"Un primo consolidamento, quanto all'applicabilità di attenuanti, si è registrato recentemente a livello italiano"

Imprese, De Vita: Compliance rilevante, può ridurre sanzioni antitrust

I programmi di antitrust compliance hanno assunto una "grande rilevanza" per la possibilità di ottenere una riduzione delle sanzioni dell'Agcm. Lo ha detto Manfredi De Vita, avvocato dello studio Fontana e Galli Associati di Milano, intervenendo al convegno su concorrenza e mercato organizzato dallo studio Rucellai & Raffaelli a Treviso. De Vita ha sottolinato anche che "un primo consolidamento, quanto all'applicabilità di attenuanti, si è registrato recentemente, a livello italiano, anche in caso di programmi predisposti successivamente all'apertura del procedimento".

Il relatore ha fatto notare che "il ricorso a strumenti di compliance rappresenta un fenomeno recente" e che i programmi di antitrust compliance "rispondono a una logica 'one size does not fit all', nel senso che gli stessi devono essere differenziati a seconda del caso, in modo da poter fungere da fattori di successo per le imprese che li predispongono".

"Infatti - come ha evidenziato l'avvocato - sono i programmi di antitrust compliance, integranti le attività di self-assessment, idonei a verificare la compatibilità antitrust dell'attività d'impresa in una prospettiva ex ante, affidando alcune forme di contrasto dell'illecito antitrust alla responsabilità imprenditoriale".

De Vita ha concluso il suo intervento precisando che "l'interazione tra componenti private e pubbliche del sistema deve trovare il proprio limite nell'esigenza di evitare fenomeni di sovrapposizione tra le aree di controllo e duplicazione delle attività".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Euro sign seen at former ECB headquarters in Frankfurt

La PA italiana paga a oltre 100 giorni. Deferita alla Corte Ue

A tre anni dalla prima denuncia, situazione deprecabile. Il pubblico deve alle aziende circa 64 miliardi

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Istat, aumentano gli occupati. Ma sono a tempo determinato

Occupazione in crescita, ma qualitativamente discutibile. Diminuiscono gli "scoraggiati"

AUT, Jahresrückblick 2017

Volano i bitcoin. La criptomoneta elettronica vale 12mila dollari

Il loro valore continua a salire. C'è timore di una bolla che potrebbe esplodere, ma anche la possibilità che salgano ancora