Sabato 04 Giugno 2016 - 21:15

Imbrattata targa Ciro Esposito, legale famiglia: Gesto ignobile

"La lapide è stata ricoperta di rosso, come il sangue fatto versare a Ciro dalla furia bestiale dell'assassino"

 Antonella Leardi e il legale Angelo Pisani

"Un gesto ignobile che accresce il dolore dei genitori, non solo privati di un figlio con un orrendo crimine, ma ora anche torturati psicologicamente. La lapide è stata ricoperta di rosso, come il sangue fatto versare a Ciro dalla furia bestiale dell'assassino". E' il commento di Angelo Pisani, difensore della famiglia Esposito alla notizia che la targa in memoria di Ciro Esposito a Tor di Quinto (Roma) è stata danneggiata.

Sugli autori del gesto vandalico, l'avvocato Pisani risponde che "come sappiamo, non ci sono telecamere. E' ovvio perciò che possiamo solo immaginare chi è il colpevole". "In ogni caso - aggiunge - il colore rosso sangue ha un suo significato".

Anche alla luce del nuovo, grave episodio, Pisani rinnova "la richiesta alla Procura di intensificare l'attività inquirente per identificare altri complici ed ulteriori responsabilità".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Marcello Forte visita la Casa Internazionale delle Donne a via della Lungara

Casa internazionale delle donne, Marcello Fonte: "Spazi come questo vanno difesi"

Il miglior attore a Cannes, insieme alle colleghe Trinca e Filippi, in supporto delle femministe a rischio sfratto dal Comune capitolino

Formigoni in tribunale

Caso Maugeri, accusa chiede condanna a 7 anni e 6 mesi per Formigoni

In primo grado l'ex governatore lombardo era stato condannato a 6 anni per corruzione

Farah è tornata in Italia, Alfano: "Adesso è in un luogo sicuro"

I genitori avevano condotto la ragazza pakistana a Islamabad per costringerla ad abortire