Venerdì 13 Ottobre 2017 - 12:15

Ilaria Cucchi: "Ora la verità dopo otto anni di depistaggi"

Oggi è iniziato il processo bis per la morte del giovane geometra

Conferenza stampa sul nuovo processo per la morte di Stefano Cucchi

"Sono passati otto anni e ci ritroviamo nello stesso posto del primo processo, ma come è diversa la verità di oggi rispetto a quella dell'epoca sia sulle persone coinvolte sia sulle cause che hanno portato alla morte di mio fratello". Così Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, nel giorno in cui è iniziato il processo bis per la morte del giovane geometra. "Ora aspettiamo che inizi il processo vero, aspettiamo quel momento e il suo traguardo - prosegue -  sul banco degli imputati ci sono quelle persone che sono i principali responsabili di questi anni persi con depistaggi, e siamo fiduciosi che arrivi finalmente il momento della verità".

"Speriamo che non si perda altro tempo  - aggiunge il legale Fabio Anselmo - sono già passati sette anni in un processo sbagliato, speriamo che cominci il prima possibile. Ora non dobbiamo fare più questioni di principio perché è il momento che si arrivi alla giustizia".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori

Vibo Valentia, 'giardini segreti' di marijuana: scoperte 26mila piante del clan

Colpo all'associazione criminale capeggiata da Emanuele Mancuso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio