Mercoledì 05 Luglio 2017 - 18:00

Famiglia Alpi pronta ad opporsi a richiesta di archiviazione

I legali dei parenti della giornalista uccisa: "Ci sono prove e moventi"

Ilaria Alpi, famiglia contro archiviazione: Ci sono prove e moventi

I familiari di Ilaria Alpi sono pronti, tramite i loro legali, a opporsi alla richiesta di archiviazione arrivata dalla procura di Roma sull'inchiesta legata alla morte della giornalista del Tg3 e dell'operatore Miran Hrovatin.

Lo ha annunciato l'avvocato Domenico D'Amati, legale della madre di Ilaria Alpi, Luciana. Secondo il penalista "non è vero che non ci sono i moventi e le prove dei depistaggi, ce ne sono in abbondanza, non si vogliono leggere".

Secondo i magistrati di piazzale Clodio, non è stato possibile risalire al movente e agli autori dell'omicidio della giornalista del Tg3 e del suo operatore, avvenuti nel marzo 1994 a Mogadiscio, in Somalia, e non ci sono prove che dimostrino i presunti depistaggi sulle indagini. La decisione finale, sul fascicolo coordinato dalla pm Elisabetta Ceniccola, spetterà a un giudice che dovrà esaminare la richiesta di opposizione nel corso di un'udienza.

Chiede, intanto, un risarcimento di dodici milioni di euro Hashi Omar Hassan, il cittadino somalo che ha scontato quasi 17 anni di carcere perché accusato dell'omicidio di Ilaria Alpi prima di essere scagionato da tutte le accuse, nell'ottobre scorso. L'istanza è stata presentata presso la Corte di Appello di Perugia dai legali dell'uomo che è stato assolto nel processo di revisione sul caso Alpi.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catania, maxi sbarco migranti a bordo della nave "Vos Hestia" di Save the children

Migranti, nave Save the Children perquisita dalla polizia a Catania

Le operazioni a bordo della Vos Hestia. L'Ong: "Noi estranei alle indagini, sospendiamo operazioni in mare"

Brescia, incidente mortale alla gara di auto Malegno Borno

Incidente mortale a Riccione: passante fa diretta Fb ma non chiama i soccorsi

Indignazione sul web nei confronti del ventinovenne che ha messo online il decesso di un altro ragazzo

Legnano, operaio muore in seguito al crollo di un impalcatura

Puglia, reati contro la pubblica amministrazione: arrestati i sindaci di Torchiarolo e Villa Castelli

L'operazione dei carabinieri. In manette 12 persone tra cui anche vari dirigenti di uffici tecnici comunali