Domenica 27 Agosto 2017 - 20:00

Il Toro cala tris al Sassuolo: primo successo, magia Belotti

Vittoria meritata per la squadra di Mihajlovic

Torino Fc vs Sassuolo

Il Torino cala il tris al Sassuolo nell'antipasto del menù serale della seconda giornata di Serie A e conquista il primo successo in campionato. All'Olimpico Grande Torino i granata si impongono 3-0 sui neroverdi di Bucchi: si sblocca Belotti con un gol da urlo nel primo tempo, nel finale della ripresa Ljajic ed Obi mettono i tre punti in ghiacciaia. Vittoria meritata per la squadra di Mihajlovic, che all'esordio aveva pareggiato a Bologna e sale a 4 punti. Resta a quota 1 la formazione di Bucchi, ancora a zero reti dopo 180': troppo evanescenti gli emiliani, il tecnico ex Perugia avrà di che lavorare. Anche a Torino protagonista la Var in due occasioni: Mazzoleni revoca un rigore per parte.

Nelle file granata De Silvestri e Obi vincono il ballottaggio con Zappacosta ed Acquah. In mediana esordio dal 1' in granata di Rincon. Ad assistere l'inamovibile Belotti, il trio Iago Falque-Ljajic-Berenguer.
Bucchi si affida al tridente Berardi-Falcinelli-Politano. E' il Toro ad impossessarsi inizialmente della manovra, con i neroverdi che badano a non scoprirsi troppo. Il primo brivido arriva dopo pochi minuti con Berenguer che non riesce nella conclusione sul cross di Iago Falque dal fondo.
Attaccano i granata, Ljajic di punizione taglia sul secondo palo e Consigli anticipa Belotti di un soffio. Ancora il 'Gallo', sugli sviluppi di un calcio d'angolo tenta la conclusione con palla fuori di poco. Poco dopo è Ljajic a rendersi pericoloso in deviazione sul traversone di Barreca, Consigli anticipa con l'aiuto di Acerbi. Il Sassuolo guadagna metri e prova a farsi vedere dalle parti di Sirigu con un tiro dalla distanza di Magnanelli e con Berardi, che si libera di Barreca e scarica il destro: l'ex Psg blocca. Il primo tempo sembra destinato a chiudersi a porte inviolate, ma Belotti decide di inventarsi una magia per il suo primo gol in campionato: sul cross pennellato da De Silvestri dalla destra, il Gallo vola in rovesciata ed infila la palla dove Consigli non può arrivare.
Pubblico granata in piedi per il suo idolo, vantaggio meritato per il Toro.
 

La ripresa di apre con una chiusura provvidenziale di Barreca su Missiroli pronto ad avventarsi sul cross di Politano. Rispondono i granata con i tentativi di Iago Falque, sventato in angolo dalla retroguardia neroverde e Rincon, mancino fuori di pochissimo. Sirigu è poi chiamato all'intervento sul tiro-cross di Duncan, attento anche Consigli che di piede dice 'no' a Ljajic. Al 12' arriva il momento Var. Inizialmente Mazzoleni indica il dischetto per un presunto tocco di mani di Cannavaro in area neroverde. Il successivo ricorso alle immagini, però, lo fa tornare sui suoi passi: niente rigore, perché il difensore sembra toccare la palla prima con il volto e poi con il braccio, e prevedibili fischi del pubblico di casa. In questa fase granata meno incisivi, cerca di mettersi in luce il giovane Edera, entrato per Berenguer, che fa valere la sua velocità contro i difensori ospiti e scocca un sinistro impreciso. Il Toro chiude i giochi al 39', grazie ad un regalo di Duncan che con un retropassaggio folle innesca Iago Falque: l'ex Roma serve Ljajic davanti a Sirigu e il serbo non ha problemi a batterlo per il 2-0. Scrive il nome sul tabellino anche Obi, autore di una gran partita: il nigeriano raccoglie palla dopo il destro di Belotti deviato da Cannavaro ed insacca con Consigli immobile. Nel finale irrompe ancora la Var: Mazzoleni assegna il rigore al Sassuolo per l'intervento di De Silvestri su Ragusa, poi torna sui suoi passi dopo aver constatato un fuorigioco.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Anna Frank con la maglia della Roma: sfottò choc della Lazio, Figc apre un'inchiesta

L'immagine distribuita all'Olimpico durante il match tra il Cagliari e i biancocelesti, che ora rischiano una squalifica

Nicchi: "Var è garanzia di correttezza per tutti. Montella? Dovrà adeguarsi"

Il numero 1 della classe arbitrale italiana replica al tecnico rossonero dopo il 'caso Bonucci'

Lazio - Cagliari

Serie A, Lazio non si ferma: tris al Cagliari con doppietta Immobile

La vittoria consente ai biancocelesti di agganciare la Juventus e restare nella scia del Napoli capolista e dell'Inter