Venerdì 28 Ottobre 2016 - 13:15

Il sogno di Cannavaro: Vorrei allenare il Real Madrid o la Nazionale

E sulle critiche a Buffon dice: "Se sei grande, ti massacrano sempre"

Il sogno di Cannavaro: Vorrei allenare il Real Madrid o la Nazionale

"Vorrei allenare una grande squadra, ma prima devo prepararmi per essere pronto. Il mio sogno è quello di allenare il Real Madrid o la mia nazionale. Se non hai questi obiettivi, è meglio non allenare". Queste le aspirazioni di Fabio Cannavaro, ex capitano della Nazionale e difensore del Real Madrid, rivelate nel corso di una intervista a Marca.

Da ex Pallone d'Oro, l'ex centrale di Napoli e Juve è convinto che quest'anno "se lo merita senza dubbio Cristiano Ronaldo. Ha vinto il campionato europeo, la Champions... Ancelotti diceva sempre che che quando hai Cristiano parti già sull' 1-0". Infine Cannavaro è tornato dopo le critiche a Buffon, suo ex compagno di Nazionale e nella Juve, per l'errore in Nazionale contro la Spagna: "Se sei grande, ti massacrano sempre. Mi preoccupo quando non lo fanno...".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Morte tifoso viola a Lisbona: fermato un ultrà del Benfica

Morte tifoso viola a Lisbona: fermato un ultrà del Benfica

Secondo il Correjo da Manha, l'uomo sarebbe indagato per omicidio

I 50 migliori allenatori secondo l'Equipe: tre italiani nella top ten

I 50 migliori allenatori secondo l'Equipe: tre italiani nella top ten

Conte, Ancelotti e Allegri sono rispettivamente al secondo, quarto e sesto posto. E in vetta?

Totti a Edicola Fiore: Derby? Vinciamo noi 2-0

Totti a Edicola Fiore: Derby? Vinciamo noi 2-0. Poi rivela: In camera avevo poster di Cicciolina

Il capitano della Roma ha fatto il suo personale pronostico in collegamento con il programma di Fiorello

Balotelli risponde a Cassano: E' proprio vero, gli amici sono pochi

Balotelli risponde a Cassano: E' proprio vero, gli amici sono pochi

Antonio aveva definito Super Mario "sopravvalutato" come Pogba e James Rodriguez