Venerdì 28 Ottobre 2016 - 13:15

Il sogno di Cannavaro: Vorrei allenare il Real Madrid o la Nazionale

E sulle critiche a Buffon dice: "Se sei grande, ti massacrano sempre"

Il sogno di Cannavaro: Vorrei allenare il Real Madrid o la Nazionale

"Vorrei allenare una grande squadra, ma prima devo prepararmi per essere pronto. Il mio sogno è quello di allenare il Real Madrid o la mia nazionale. Se non hai questi obiettivi, è meglio non allenare". Queste le aspirazioni di Fabio Cannavaro, ex capitano della Nazionale e difensore del Real Madrid, rivelate nel corso di una intervista a Marca.

Da ex Pallone d'Oro, l'ex centrale di Napoli e Juve è convinto che quest'anno "se lo merita senza dubbio Cristiano Ronaldo. Ha vinto il campionato europeo, la Champions... Ancelotti diceva sempre che che quando hai Cristiano parti già sull' 1-0". Infine Cannavaro è tornato dopo le critiche a Buffon, suo ex compagno di Nazionale e nella Juve, per l'errore in Nazionale contro la Spagna: "Se sei grande, ti massacrano sempre. Mi preoccupo quando non lo fanno...".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rudi Garcia regala la maglia di Totti al presidente Macron

Rudi Garcia regala la maglia di Totti al presidente Macron

Il presidente in visita al centro sportivo dell'Olympique, la squadra per cui fa il tifo

Ajax v Manchester United - 2016/17 UEFA Europa League Final Package

Calciomercato, stretta Juve per Matuidi. Ibra-United, ritorno vicino

Il mercato della Juve non si chiuderà però con l'arrivo del calciatore 30enne

Finale Supercoppa 2016-2017 Juventus - Lazio

Giocatore Uefa, Buffon si contende il titolo con Messi e Ronaldo

I tre finalisti sono stati decisi da una giuria composta dagli 80 allenatori dei club che hanno partecipato a Champions e Europa League

AC Milan v Borussia Dortmund - International Champions Cup China

Calciomercato, Milan: Bacca via, Kalinic in arrivo. Paulinho al Barça

Sul fronte estero, la notizia del giorno è l'ufficialità del passaggio di Paulinho dal Guangzhou Evergrande al Barcellona per 40 milioni